E' online il nostro nuovo canale Telegram aggiornato giornalmente con immagini, video, notizie da tutto il mondo dell'aviazione militare e commerciale. Iscriviti oggi cliccando qui, siamo già in tanti!
Operazioni militari

Guerra in Ucraina: i russi si ritirano dall’aeroporto di Gostomel sede di Antonov come confermano nuove immagini satellitari

Nuove immagini satellitari mostrano che le forze russe si sono ritirate dall’aeroporto di Gostomel (Hostomel) sede di Antonov, circa 29 chilometri a nord-ovest della capitale ucraina, Kyiv [Kiev]. Le immagini, scattate il 31 marzo scorso, da Maxar Technologies, confermano le prime informazioni di un funzionario del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, che aveva detto alla CNN di ritenere che l’esercito russo avesse probabilmente lasciato l’aeroporto.

Precedenti immagini satellitari avevano mostrato che i russi avevano costruito delle protezioni di terra attorno ai veicoli militari e alle postazioni di artiglieria dopo settimane di scavi nell’​​aeroporto. Ora rimangono gli scavi, come mostrano le immagini in questione.

Come abbiamo riportato su Aviation Report, la cattura dell’aeroporto di Antonov è stata la prima grande vittoria ottenuta dai russi il primo giorno di guerra, il 24 febbraio 2022. Un consistente numero di elicotteri da trasporto, assalto e attacco Mi-24/35, Mi-8 e Ka-52 con truppe d’assalto aviotrasportate avevano portato un pesante assalto sull’aeroporto, come mostra anche i video che avevamo pubblicato un paio di settimane fa. Da quel momento le forze ucraine hanno combattuto contro i russi soprattutto lungo il fiume Irpin e le città di Irpin e Bucha, appena a sud della base aerea e di Gostomel.

Nell’assalto a Gostomel, le unità avanzate delle forze aviotrasportate russe sono sbarcate dagli elicotteri Mi-8AMTSh per organizzare la difesa a tutto tondo attorno all’aeroporto per assicurare la sicurezza delle successive e principali forze di terra e dei paracadutisti mentre gli elicotteri d’attacco Ka-52 hanno fornito la copertura aerea e il fuoco di supporto. In questa occasione i Mig-29 ucraini e i sistemi di difesa aerea hanno abbattuto alcuni elicotteri tra cui il primo Ka-52 Alligator mentre gli Ucraini hanno perso un pezzo unico dell’aviazione mondiale, il velivolo da trasporto AN-225 Mriya (Dream – Sogno).

Come abbiamo già scritto precedentemente, fino al 01 marzo, insieme a moltissimi media in tutto il mondo, avevamo rilanciato diversi aggiornamenti sulla sorte del famoso velivolo da trasporto AN-225 che come sappiamo al momento dell’invasione russa era in Ucraina per lavori di manutenzione. L’aereo noto in tutto il mondo, sia tra gli appassionati di aviazione sia tra il pubblico generalista, per essere il grande velivolo da trasporto cargo in attività sulla faccia della terra è purtroppo andato distrutto proprio a seguito dell’attacco delle forze russe sull’aeroporto di Gostomel. Purtroppo, il 03 marzo 2022 un video della TV di Stato russa aveva confermato i pesanti danni subiti dall’Antonov AN-225 Mriya. Al momento dell’invasione l’AN-225 era in riparazione presso l’aeroporto di Gostomel, con uno dei motori rimosso per la manutenzione. L’aereo non ha avuto il tempo di lasciare l’Ucraina.

In un altro nostro articolo avevamo riportato anche il racconto dei piloti russi degli elicotteri da combattimento Ka-52 “Alligator” che avevano partecipato a questo assalto che hanno ricordato i momenti del combattimento e anche dell’abbattimento di alcuni elicotteri e il recupero dell’equipaggio del primo Ka-52 abbattuto dall’inizio del conflitto.

Lasciato l’aeroporto di Gostomel, ieri sono circolate le prime immagini dall’interno del sedime aeroportuale che mostrano ancora una volta i resti dell’AN-225 e la distruzione all’interno degli hangar e sui piazzali. Si può vedere anche un AN-124, il fratello minore del 225, colpito dai militari russi.

Tutte le forze militari che erano posizionate a ovest di Kiev provenivano dalla Bielorussia, ma al momento non è chiaro dove siano finiti i veicoli militari e l’artiglieria di Mosca. La Russia aveva precedentemente affermato che avrebbe ridotto la sua attività militare intorno a Kiev, ma i russi chiaramente non hanno rivelato i loro spostamenti e la fitta copertura nuvolosa sta impedendo di tracciare i movimenti delle truppe russe nell’area.

Immagini: via Twitter, via Telegram, Maxar Technologies

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale Telegram.

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto