gli elicotteri di Terna per le ispezioni eliportate
@ Terna

Gli elicotteri di Terna per le ispezioni eliportate

Terna è il più grande operatore indipendente di reti per la trasmissione di energia elettrica (TSO). L’azienda guidata da Giuseppina Di Foggia gestisce circa 75mila km di linee in alta e altissima tensione, oltre 900 stazioni elettriche su tutto il territorio nazionale e 26 interconnessioni con l’estero, potendo contare su oltre 5.600 professionisti ai quali si affiancano anche gli elicotteri di Terna.

Il compito di Terna è trasmettere l’energia al Paese, garantendone la sicurezza, la qualità e l’economicità nel tempo e perseguendo lo sviluppo e l’integrazione con la rete elettrica europea, per assicurare parità di accesso a tutti gli utenti. L’azienda gestisce attività di pianificazione, sviluppo e manutenzione della rete, oltre a garantire 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, l’equilibrio tra domanda e offerta dell’elettricità attraverso l’esercizio del sistema elettrico.

L’azienda investe complessivamente circa 50 milioni di euro ogni anno per le attività ordinarie di manutenzione e monitoraggio degli asset. Tra queste, una delle principali è rappresentata dalle ispezioni eliportate, attività di prioritaria importanza per Terna.

Per poter eseguire queste attività sono disponibili anche gli elicotteri di Terna, sette elicotteri caratterizzati dai nomi di particolari esemplari dell’avifauna italiana come il Gheppio, l’Assiolo, il Cuculo, la Ghiandaia, la Cicogna, il Nibbio e il Falco. Tutti i velivoli sono equipaggiati con una tecnologia all’avanguardia, comprese quattro nuove telecamere, il tutto gestito direttamente dal personale a bordo, consentendo la visualizzazione in tempo reale dei dati.

Gli elicotteri di Terna per l’ispezione aerea consentono di verificare l’eventuale presenza di anomalie su conduttori e sostegni al fine di garantire la piena efficienza del servizio, permettendo di analizzare circa 240 km di linee in una sola giornata contro i 15 km delle ispezioni a terra che restano comunque uno strumento fondamentale per l’individuazione di eventuali anomalie non riscontrabili dall’alto.

Entro la fine del 2023 Terna avrà sorvolato e ispezionato, con tecnologia infrarosso, circa 70.000 Km di elettrodotti in alta tensione, effettuando un’analisi quasi completa della rete nazionale, grazie a strumentazioni ad alta tecnologia e a elevate competenze del personale specializzato di Terna.

Le ispezioni eliportate, con gli elicotteri di Terna, si suddividono in ispezioni Infrarosso (ricerca di eventuali anomalie/deterioramenti sulla morsetteria; le attività, effettuate sul 100% della consistenza delle linee elettriche, vengono eseguite con un profilo di volo che prevede l’elicottero posizionato lateralmente alla linea, a quota prossima all’altezza dell’elettrodotto e a una velocità media di 60 km/h), ispezioni visive (ricerca eventuali anomalie rotture/degrado/arrugginimenti, effettuate ogni anno sul 50% della consistenza delle linee elettriche.

La rilevazione viene effettuata attraverso immagini e video ad alta risoluzione con fotocamere da 64 megapixel che permettono di analizzare dall’alto i più piccoli dettagli) e ispezioni LiDAR (individuazione di eventuali interferenze arboree, piante che possono avvicinarsi pericolosamente ai conduttori in tensione, eseguito ogni anno sul 100% della consistenza delle linee elettriche; grazie alla gestione dei dati raccolti durante queste ispezioni è possibile determinare le potenziali interferenze fornendo alle strutture operative delle Unità Impianti le distanze tra la vegetazione e i conduttori).

Inoltre, al termine delle attività di monitoraggio in volo, seguono successive verifiche dei dati raccolti tramite l’elaborazione da parte di un sistema informativo di tipo DSS (Decision Support System) che supporta in modo proattivo la catena decisionale del processo di mantenimento degli impianti proponendo azioni di monitoraggio, manutenzione e sostituzione asset con tempistiche di intervento che seguono una policy predefinita.

Per la gestione di questa strumentazione, decine di professionisti provenienti dalle Unità Impianti di Terna dislocate su tutto il territorio nazionale, sono sottoposte a un periodo di addestramento nel polo formativo di Terna situato presso la sede aziendale della Marcigliana, a Roma.

Al termine della formazione viene rilasciata loro una qualifica di “specialista di ispezione eliportata”, rinnovata ogni anno a seguito di un corso di aggiornamento. Attualmente fanno parte del team tecnico dedicato alle ispezioni 33 professionisti, uno per ogni Unità Impianti aziendale, con un’età media di 38 anni. Il personale delle Unità Impianti è affiancato da quattro specialisti della divisione Asset Management, specificatamente per i rilievi LiDAR (Laser Imaging Detenction and Ranging).