Giovedì 19 dicembre, nella storica cornice dell’hangar delle Frecce Tricolori, alla presenza del Comandante delle Forze da Combattimento, Generale di Divisione Aerea Francesco Vestito, si è svolta la tradizionale serata di presentazione del Poster e della Formazione della Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN).

L’evento rappresenta ormai un tradizionale appuntamento del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico, una speciale occasione per rinnovare i consolidati legami con Autorità locali, Club “Frecce Tricolori”, amici, familiari e appassionati che seguono la PAN con costante affetto.

In apertura è avvenuta l’attesa presentazione del logo ufficiale del 60° anniversario della Pattuglia Acrobatica Nazionale: un simbolo che accompagnerà le Frecce Tricolori durante tutto il 2020, fino a culminare nella grande manifestazione aerea che, il 19 e 20 settembre 2020, celebrerà, proprio sull’aeroporto di Rivolto, il traguardo delle 60 stagioni acrobatiche.

Durante l’evento, il Tenente Colonnello Gaetano Farina, Comandante del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico, ha svelato la nuova formazione: saranno loro i protagonisti in volo che si esibiranno nella 60^ stagione acrobatica delle Frecce Tricolori in scena nel 2020. Confermate le posizioni chiave di “Capoformazione” (Pony 1) e “Solista” (Pony 10) rispettivamente al Maggiore Stefano Vit e al Maggiore Massimiliano Salvatore. Novità invece per un’altra posizione chiave della Pattuglia: il ruolo di “1° Fanalino” (Pony 6) ovvero il leader del “rombetto” dei velivoli della seconda sezione, è stato assegnato al Capitano Franco Paolo Marocco che subentra al Maggiore Mattia Bortoluzzi. Quest’ultimo e il Capitano Giulio Zanlungo, giunti al termine della loro permanenza alle Frecce Tricolori, si occuperanno dell’addestramento acrobatico di questa nuova formazione, supervisionando le complesse fasi dell’addestramento invernale.

Due i nuovi ingressi in formazione: il Capitano Oscar del Do’, pilota di AMX proveniente dal 132° Gruppo del 51° Stormo di Istrana (Treviso), e il Capitano Simone Fanfarillo, pilota di Tornado, proveniente dal 155° Gruppo del 6° Stormo di Ghedi, che voleranno rispettivamente con il numero 7 ed il numero 9.

È arrivato poi il momento di svelare il poster 2020 delle Frecce Tricolori: l’immagine fotografica scelta quest’anno raffigura una formazione stretta di undici velivoli MB339PAN durante il trasferimento verso l’aeroporto di Fairford (UK) per la partecipazione al Royal International Air Tattoo; importante manifestazione aerea durante la quale le Frecce Tricolori si sono guadagnate un prestigioso riconoscimento come migliore pattuglia acrobatica straniera.

La prima copia del poster 2020 è stata consegnata al Generale Vittorio Cumin, decano del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico a simboleggiarne il forte legame con la tradizione. Anche quest’anno si è rinnovata la collaborazione tra Aeronautica Militare ed UNICEF avviata nel 2015 quando le Frecce Tricolori vennero nominate testimonial; la tradizionale vendita delle “pigotte“, bambole di pezza raffiguranti i piloti della formazione 2020 e realizzate utilizzando lembi delle vere tute di volo degli uomini della Pattuglia Acrobatica Nazionale, è stata una ulteriore occasione benefica in una serata all’insegna dell’attenzione verso chi è meno fortunato.

Questa la formazione 2020 delle Frecce Tricolori:

  • Pony 0 – Ten. Col. Gaetano FARINA
  • Pony 1 – Maggiore Stefano VIT
  • Pony 2 – Capitano Alfio MAZZOCCOLI
  • Pony 3 – Capitano Federico DE CECCO
  • Pony 4 – Capitano Pierluigi RASPA
  • Pony 5 – Capitano Emanuele SAVANI
  • Pony 6 – Capitano Franco Paolo MAROCCO
  • Pony 7 – Capitano Oscar DEL DO’
  • Pony 8 – Capitano Alessio GHERSI
  • Pony 9 – Capitano Simone FANFARILLO
  • Pony 10 – Maggiore Massimiliano SALVATORE
  • Pony 11 – Maggiore Mattia BORTOLUZZI
  • Pony 12 – Capitano Giulio ZANLUNGO

Immagini: Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi