F-35 incidentati progetto franken-bird
@ U.S Air Force courtesy photo

Franken-bird: come ricostruire un F-35 perfettamente operativo da due F-35 incidentati

Gli esperti della manutenzione dell’F-35 stanno svolgendo un compito apparentemente impossibile: unire insieme due F-35 incidentati e gravemente danneggiati in un unico F-35A Lighting II ricostruito e pienamente operativo. Guidato dall’F-35 Joint Program Office, il progetto richiede un “dream team” di persone qualificate provenienti dal JPO, dal 388th Fighter Wing, dall’Ogden Air Logistics Complex e dalla Lockheed Martin.

Questa è la prima volta per il programma F-35 ed è un progetto molto entusiasmante“, ha affermato Dan Santos, responsabile della manutenzione dell’F-35 JPO. Dopo aver studiato la fattibilità, l’F-35 JPO, in collaborazione con il 388th Fighter Wing, ha deciso di assemblare i due F-35 incidentati ricostruendo il velivolo AF-211, un aereo che aveva perso il carrello di atterraggio anteriore in un incidente nel giugno 2020. L’entità totale del danno subito non è mai stata resa nota ufficialmente ma il progetto in corso indica sicuramente che fu grave.

La sezione anteriore di questo aereo sarà sostituita con quella intatta del velivolo AF-27, un F-35 che ha subito un grave incendio al motore a Eglin in Florida, nel 2014, e che aveva distrutto i due terzi posteriori dell’aereo. Il pilota era riuscito a fuggire illeso dall’F-35A in fiamme. Il valore in dollari del danno all’aereo era superiore a 50 milioni di dollari e così venne riutilizzato in parte per prestare servizio come addestratore di danni e riparazioni aeree presso la base aerea di Hill.

Basandosi sull’esperienza acquisita in diversi recenti progetti di ricostruzione e riconversione di aerei danneggiati, tra cui l’allestimento della prima struttura di addestramento per manutentori dell’F-35 utilizzando sezioni di aerei recuperate, nonché il restauro parziale di una cellula F-35 recuperata per l’utilizzarla come aereo addestratore ABDR – Aircraft Battle Damage Repair, l’F-35 JPO sta ora facendo un ulteriore passo avanti.

F-35 incidentati progetto franken-bird

Negli ultimi anni, l’F-35 JPO ha cercato nuove opportunità per riutilizzare parti e sistemi di aerei F-35 danneggiati, per un uso continuato e a vantaggio della manutenzione e delle operazioni dell’F-35. L’F-35 JPO ha sfruttato questa nuova rete di professionisti qualificati, risorse e strutture, tutte situate a Hill AFB, per intraprendere il progetto “Franken-bird” che, quindi, includerà i due terzi posteriori della cellula dell’AF-211 e la sezione del muso dell’AF-27.

Il complesso logistico aereo di Ogden ha svolto un ruolo significativo fornendo spazio, hangar e attrezzature pesanti per il progetto, ha affermato Santos. “Ci vuole una squadra per portare a termine questo tipo di attività con successo“, ha affermato Santos. “Sono molto colpito dagli sforzi di collaborazione delle varie agenzie di Hill AFB, che lavorano insieme per realizzare questo obiettivo. Insieme a Lockheed Martin, all’F-35 Joint Program Office e al 388th Fighter Wing, diverse unità nell’Ogden Air Logistics Complex, tra cui il 570th Aircraft Maintenance Squadron, il 576th Aircraft Maintenance Squadron, l’809th Maintenance Support Squadron e il 309th Expeditionary Depot Maintenance Flight, sono tra le molteplici unità che forniscono supporto diretto.

Il lavoro sulla fattibilità di questo progetto è iniziato nel gennaio 2020, quando l’F-35 JPO ci ha contattato perché avevamo già portato a termine i progetti di ripristino dei danni davvero ingenti per un F-22“, ha affermato Scott Taylor, ingegnere meccanico capo della Lockheed Martin. Ad aprile, uno caccia stealth F-22 Raptor era tornato in volo per la prima volta da quando aveva effettuato un atterraggio senza carrello sulla base aerea Naval Air Station Fallon in Nevada nel 2018

Tuttavia, a differenza dei progetti precedenti, Taylor ha affermato che questa iniziativa, di rimettere insieme i due F-35 incidentati, si distingue per la sua meticolosa documentazione, che verrà utilizzata per stabilire procedure standardizzate per l’F-35 che potranno essere perfettamente integrate nelle operazioni di routine in futuro.

F-35 incidentati progetto franken-bird

Tutte le sezioni dell’aereo possono essere smontate e riaccoppiate teoricamente, ma non è mai stato fatto prima“, ha detto Taylor. “Questo è il primo F-35 ‘Frankin-bird’ mai realizzato. Questa è storia. Per completare il lavoro sul sito di Hill, sono stati progettati e costruiti strumenti, impianti e attrezzature specializzati, completamente nuovi ed unici, specificatamente adattati per essere trasportati in altre sedi. Questi hanno potenziali usi futuri anche all’estero. Abbiamo progettato attrezzature versatili che si adattano perfettamente ad essere trasportati in vari luoghi, comprese le aree operative avanzate“, ha affermato Taylor.

Queste nuove attrezzature mobili raggiungono gli stessi risultati delle grandi linee di produzione automatizzate fisse presso lo stabilimento F-35 di Fort Worth, Texas, ma con un nuovo approccio e con la capacità aggiuntiva andrà a beneficio dell’intero programma F-35. Questo progetto è attualmente in anticipo di diversi mesi rispetto al programma inziale e indica una data di completamento prevista per marzo 2025. “Non solo questo progetto restituirà una risorsa di combattimento alle forze armate, ma aprirà la porta alla riparazione di futuri aerei in caso di incidente utilizzando strumenti, attrezzature, tecniche, e la conoscenza che è stata sviluppata”, ha affermato Santos.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp