Mirage 2000 Armée de l'Air - Mirage 2000 all'Ucraina
@ Aviation Report / Antonio Rodriguez

La Francia potrebbe donare i Mirage 2000 all’Ucraina

Il 6 giugno scorso, il presidente Emmanuel Macron ha annunciato che la Francia potrebbe traferire aerei da caccia Mirage 2000 all’Ucraina, segnando un aumento significativo del sostegno militare diretto di Parigi a Kiev. Macron ha anche dichiarato che gli ucraini riceveranno l’addestramento in Francia per cinque o sei mesi a partire da quest’estate, con l’obiettivo di formare 4.500 membri del personale dell’aeronautica militare.

La Francia sta costruendo una coalizione con altri paesi per fornire i Mirage 2000 all’Ucraina, simile alla coalizione di molti altri paesi europei per fornire al Kiev i caccia F-16, ha detto Macron in un’intervista alle emittenti TF1 e France 2. Fino ad ora, la Francia si era astenuta dal donare aerei da combattimento all’Ucraina, sostenendo che Kiev avrebbe dovuto concentrarsi sull’ottenimento e l’addestramento sugli F-16, che sono più comuni dei Mirage prodotti dal costruttore francese Dassault.

In questo contesto le autorità francesi potrebbero acquistare ulteriori Mirage 2000 da altri paesi per trasferirli in Ucraina. Proprio all’inizio di quest’anno, la Grecia aveva annunciato la possibilità di vendere i suoi Mirage 2000-5 come parte di un più ampio impegno volto a razionalizzare la flotta da combattimento di Atene.

Lanceremo un nuovo programma di cooperazione e annunceremo il trasferimento dei Mirage 2000-5, aerei da combattimento francesi che consentiranno all’Ucraina di proteggere il suo suolo e il suo spazio aereo“, ha detto Macron. “Da domani lanceremo un programma di addestramento dei piloti, seguito dal trasferimento di questi velivoli.

Il Mirage 2000 è quindi destinato a diventare il secondo tipo di jet da combattimento occidentale ad entrare in servizio in Ucraina, dopo l’F-16 e, al momento, la Francia sta sostenendo lo sforzo complessivo della coalizione per ottenere gli F-16 ucraini fornendo la formazione iniziale ai piloti ucraini utilizzando i propri aerei da addestramento Alpha Jet.

Il presidente ucraino Zelenskyy si è recato in Francia dove ha partecipato alle commemorazioni dell’80° anniversario del D-Day, che ha riunito sulle spiagge della Normandia veterani e leader mondiali delle nazioni alleate. Venerdì 7 giugno Zelenskyj ha incontrato i produttori francesi della difesa, ha parlato all’Assemblea nazionale francese e ha avuto colloqui con il presidente francese che però non ha specificato quanti Mirage 2000 saranno consegnati.

Attualmente, la Francia ha 28 Mirage 2000-5F nel suo inventario attivo, la maggior parte dei quali è gestita dal Group de Chasse 1/2 Cigognes (GC01.002) a Luxeuil/St.Sauveur.

Dassault Aviation ha prodotto circa 600 jet Mirage 2000, di cui la metà è stata esportata in otto paesi tra cui Grecia, Emirati Arabi Uniti e Taiwan. Il Mirage 2000-5F è una variante aggiornata per la difesa aerea con radar RDY migliorato. È compatibile con il missile aria-aria Mica ma anche con i missili da crociera Scalp-EG che la Francia ha già fornito all’Ucraina, che sta combattendo l’invasione russa.

Macron ha anche affermato che l’Ucraina potrà utilizzare le armi francesi per attaccare le località in Russia da dove il paese viene preso di mira, e limitare tale uso equivarrebbe a non consentire agli ucraini di difendersi dai bombardamenti. “Il limite è fissato da ciò che fanno i russi”, ha detto Macron.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads