@ Fly Free Airways:

Fly Free Airways: entra la nuova socia Francesca Miglino

Fly Free Airways: entra la nuova Socia FRANCESCA MIGLINO che assumendo il ruolo di CEO affianca il fondatore Francesco D’Alessandro e insieme puntano diritti ad innovare il mercato dei voli privati grazie alla piattaforma innovativa con algoritmo proprietario, alle criptovalute e al mondo del metaverso e degli NFT.

Insomma una rivoluzione in un settore già fortemente in crescita. Francesca Miglino ha oltre 20 anni di esperienza nel mondo Luxury e nel Corporate Management. Dopo aver studiato economia bancaria ha lavorato presso UBS Bank di Lugano, fondato un’azienda molto importante nel panorama nazionale e avviata una propria attività nel settore dell’arredamento di lusso.

Il 2022 si sta attestando come l’anno del boom per la cosiddetta ‘aviazione generale’, i voli privati che già nel 2021 avevano avuto grande successo, complice la pandemia, e che nel primo mese dell’anno hanno fatto registrare un picco superiore anche al traffico del gennaio 2019.

Lo dicono i dati di WingX, che evidenziano come nel gennaio 2022 ci siano stati 272.568 movimenti dei business jet, balzati a +19% rispetto allo stesso mese del 2020, quando la pandemia non si faceva ancora sentire, e a +15% rispetto a gennaio 2019, il più trafficato del decennio. Oggi più che mai i viaggiatori facoltosi sono disposti a pagare ancora di più per avere la flessibilità e l’autonomia offerte dagli operatori dei voli privati” dicono gli esperti di WingX, come riportano anche le principali testate nazionali. Secondo gli analisti è stata proprio la pandemia, che ha portato le compagnie aeree a ridurre il loro network, a incentivare il traffico aereo privato, portando imprenditori, manager e miliardari a lasciare le classi First e Business degli aerei di linea e ad optare per l’aviazione generale.

In Italia nel mese di gennaio si contano 3.108 voli privati, in aumento del 43% rispetto allo stesso periodo del 2021: quattro decolli su dieci sono stati nazionali, gli altri sei internazionali. Milano Linate, Roma Ciampino, Olbia-Costa Smeralda sono gli scali italiani più frequentati dai business jet. In Europa, nel 2021 ci sono stati 719.296 voli privati tra interni e intercontinentali (+41,4% sul 2020 e +6% sul 2019).

Di questi 111.985 in Italia, con un aumento del 9% rispetto al 2019. Il nostro è il quarto Paese in Europa dopo Francia, Germania e Regno Unito. Linate è sesto nel continente (20.444 voli, +43% sul 2019 e 75,3% sul 2020), Ciampino è decimo (15.592 voli, +7% sul 2019), Olbia 21esimo (11.855 movimenti, +28% sul 2019). Le tratte più trafficate del 2021 sono state Ginevra-Parigi Le Bourget (3.241 movimenti nel 2021), Roma Ciampino-Milano Linate, la terza più percorsa (1.836, in aumento del 51% sul 2019), poi Milano Linate-Parigi Le Bourget (997, +26%) e Milano Linate-Olbia (979, +163%).

Secondo l’Associazione europea per l’aviazione d’affari (Ebaa) al 31 dicembre 2021 nel Vecchio Continente risultavano basati 3.930 jet privati: tra questi 194 negli aeroporti d’Italia, anche se sono 133 quelli registrati fiscalmente nel nostro Paese. Fly Free Airways è pienamente inserita in questa scia grazie al suo Focus sul Business Travel Management e sul Turismo Esperienziale. Ha avviato una importante operazione di aumento di capitale.

Al funding ha partecipato lo stesso fondatore Francesco D’Alessandro. L’aumento di capitale è aperto per i fondi di venture capital fino a 100 milioni ed è realizzato con sovrapprezzo 1-1,5 cioè + 0,5 euro per ogni euro investito. «Sono molto soddisfatto del lavoro svolto in questi anni insieme a tutti i soci e collaboratori;. lavoro che ci ha permesso di diventare una delle startup più brillanti e riconosciute nel panorama nazionale e internazionale», afferma Francesco D’Alessandro, a.d. del Gruppo. «Ora contiamo sulla mission assegnata alla nuova socia Francesca Miglino per lo sviluppo dei mercati nazionali ed esteri e per il potenziamento delle attività di marketing e comunicazione. Tra i mercati cui puntiamo ci sono la Spagna, la Francia e l’area dei Balcani. Prevediamo dunque un’ulteriore crescita con l’assunzione di nuovi specialisti sia in Italia sia all’estero».

Seguiteci anche sul nostro canale Telegram.