Lo stormo della US Air Force 388th Fighter Wing e quello della US Air Force Reserve 419th Fighter Wing hanno condotto una esercitazione “Combat Power Exercise” con una enorme “Elephant Walk”, ieri 6 gennaio 2020, facendo decollare 52 F-35A Lightning II in rapida successione. La Hill AFB nello Utah ospita, sotto il comando dei due Fighter Wing, quattro squadroni di F-35A, i 4th, 34th e 421st Fighter Squadrons dell’USAF e il 466th Fighter Squadron della Riserva.

Questa è la seconda Elephant Walk messa in atto dagli F-35A di Hill AFB. La prima Elephant Walk degli F-35 avvenne a novembre 2018 quando furono lanciati 35 F-35A Lightning II. Queste esercitazioni di Elephant Walk possono coinvolgere diversi tipi di velivoli che vanno da quelli da combattimento ai trasporti o ai rifornitori in volo. Il rullaggio dei velivoli avviene in formazione per poi rientrare in linea di volo o decollare in sequenza intervallati da pochi secondi uno dall’altro a seconda del tipo di attività prevista dall’esercitazione. Un’altra Elephant Walk con gli F-35 è stata organizzata a maggio 2019 dal Marine Fighter Attack Training Squadron (VMFAT) 501 che ha condotto una “Readiness Exercise” con una Elephant Walk di 20 velivoli F-35B Lightning II dei Marines americani sulla base aerea Marine Corps Air Station Beaufort e alla quale ha partecipato anche un F-35B italiano della Marina Militare.

I due stormi di Hill ospitano oggi 78 velivoli, l’ultimo arrivato a metà dicembre 2019 più di quattro anni da quando il primo Lightning II è arrivato nella base aereo dello Utah. Nel 2015 l’obiettivo per il 2019 era di avere 24 velivoli assegnati ai due stormi più sei di backup. Sin dal primo arrivo, i velivoli della Hill AFB ha completato oltre 33.000 ore di volo in 17.500 sortite. Essendo, oggi, le uniche unità F-35A della US Air Force in grado di combattere, gli Stormi devono essere pronti a lanciare un numero elevato di velivoli per supportare la missione di difesa nazionale in brevissimo tempo.

L’anno scorso, hanno iniziato a supportare regolarmente le operazioni di combattimento con gli F-35A con schieramenti consecutivi. Da aprile a ottobre 2019, si sono dispiegati nella base aerea di Al Dhafra, negli Emirati Arabi Uniti, e hanno condotto operazioni di combattimento a sostegno della missione del Comando Centrale nella regione (US Central Command). In ottobre, sono partiti per il loro secondo schieramento in zona di combattimento.

Il decollo contemporaneo di più aeromobili da diversi gruppi di volo presenta varie sfide e consente di valutare le capacità del personale addetto alla manutenzione, nonché dei piloti e delle squadre di comando e controllo. L’esercitazione fa parte delle normali operazioni di addestramento programmate per dimostrare la capacità di impiegare una grande forza di F-35A e non una risposta ad eventi attuali.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi