Prova il nostro nuovo servizio gratuito AvRep WhatsApp! Salva nella tua rubrica il nostro numero di telefono +39 342 049 1665 e inviaci un messaggio WhatsApp con scritto "ok aviation". Ti invieremo un articolo a settimana tra quelli più letti e a fine mese la newsletter con tutti gli articoli più letti. Nulla di più! Per annullare l'iscrizione sarà sufficiente cancellare il nostro numero dalla tua rubrica. Iscrivendoti accetti la privacy del sito web
News Militari

Gli F-15E Strike Eagle dell’Air Combat Command americano prendono parte ai test Dual Capable Aircraft NucWSEP per l’utilizzo delle armi nucleari tattiche B61

I velivoli da combattimento F-15E Strike Eagles dell’US Air Combat Command hanno partecipato al programma di valutazione del sistema di armi nucleari per velivoli a doppia capacità presso la base aerea di Nellis, in Nevada, all’inizio di questo autunno.

In questa iterazione della DCA (Dual Capable Aircraft) NucWSEP, personale di volo e tecnici della manutenzione hanno volato e caricato le bombe nucleari B61-3 e B61-4 Joint Test Assemblies, noti come JTA, sugli F-15E del 391st Fighter Squadron, provenienti dalla Mountain Home Air Force Base, Idaho. Le bombe JTA sono state lanciate presso il Tonopah Test Range, in Nevada, a supporto degli sforzi per testare ulteriormente la capacità intrinseca dell’F-15E di utilizzare le armi nucleari tattiche della serie B61.

Una missione di valutazione nucleare testa e valuta la manutenzione, l’equipaggio di volo e gli aviatori per fornire la garanzia delle capacità nucleari dalle scorte all’utilizzo“, ha affermato il tenente colonnello Douglas Kabel, vicedirettore della deterrenza strategica e dell’integrazione nucleare dell’Air Combat Command. “Migliora la nostra prontezza dando ai nostri equipaggi l’esperienza di cui avrebbero bisogno per impiegare le armi della serie F-15E e B61 in un conflitto futuro in un ambiente conteso“.

Come parte del futuro piano di caccia “4+1”, l’F-15E garantisce un legame tra le piattaforme DCA di quarta generazione e i caccia di quinta e sesta generazione. Ciò significa che gli F-15E continueranno a svolgere un ruolo significativo mentre l’US Air Force perfezionerà il CAFFORGEN – Combat Air Force, Force Generation Concept. “Il CAFFORGEN aumenterà e sosterrà la prontezza per le forze aeree da combattimento“, ha affermato il Generale Mark Kelly, Comandante dell’Air Combat Command.

Gli F-15E delle unità dell’Air Combat Command si stanno preparando per il combattimento futuro partecipando ad esercitazioni e operazioni che incorporano i concetti ACE, che assicurano che le forze schierate in avanti siano pronte a proteggere e difendere gli Stati Uniti assicurando la prontezza e la disponibilità ad operare a fianco degli alleati e partner per la sicurezza. Il 366th FW di Mountain Home AFB, che ha utilizzato gli F-15E durante il recente DCA NucWSEP, ha così partecipato al PACIFIC IRON Dynamic Force Employment di INDOPACOM poche settimane prima dell’evento NucWSEP.

La prima arma nucleare tattica della serie B61 è entrata in servizio 50 anni fa e nel corso dei decenni sono state apportate numerose modifiche per aumentarne la sicurezza e l’affidabilità. La B61-12 consolida e sostituisce la maggior parte delle precedenti varianti. La National Nuclear Security Administration ha recentemente annunciato l’intenzione di produrre la prima B61-12 aggiornata nell’anno fiscale 2022.

Inoltre, in collaborazione con la National Nuclear Security Administration, il Los Alamos National Laboratory e l’US Air Force, Sandia aveva già completato una dimostrazione completa del sistema d’arma B61-12 con il caccia F-15E Strike Eagle a marzo del 2020 e un’altra a luglio 2020 con il bombardiere strategico B-2A Spirit. Quindi oltre all’F-35A, la bomba B61-12 sarà certificata per volare su F-15E, B-2, F-16C/D, F-16 MLU, PA-200 e B-21.

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto