X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Gli F-35 dell’Aeronautica Militare tornano in Polonia dopo poche settimane dal primo rischieramento della NATO Enhanced Air Policing

@ Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare, TFA 32nd Wing

A poche settimane dal primo rischieramento, quattro velivoli F-35 dell’Aeronautica Militare appartenenti alla ”Task Force Air – 32nd Wing”, rischierati nell’ambito delle operazioni di “Enhanced Air Policing” della NATO e inquadrati dal 1° dicembre nel blocco rotazionale 64, sono tornati a Malbork dalle loro basi stanziali di Amendola e Ghedi, dopo il rischieramento che, come accennato, si era concluso nei primi giorni di novembre.

Durante questo iniziale periodo di impiego in Polonia, abbiamo effettuato circa 200 ore di volo e diversi A-Scramble garantendo la cornice di sicurezza richiesta dalla NATO”, aveva dichiarato il Comandante della TFA, il Tenente Colonnello Ciro Maschione, al rientro in Italia.

Il dispositivo italiano di Enhanced Air Policing (En-AP), tornato a Malbork con i 4 aerei di quinta generazione F-35 dell’Aeronautica Militare, si appresta così a raggiungere nei prossimi giorni la piena capacità operativa continuando il suo impegno in Polonia fino al prossimo mese di marzo 2024.

Continua l’impegno dell’Italia nell’ambito dell’Alleanza anche in questo blocco rotazionale. Questo ci rende orgogliosi di fornire il nostro servizio alla collettività dei Paesi alleati al fine di garantire la giusta cornice di sicurezza sul fianco est dell’Europa”, ha dichiarato il neo Comandante della TFA, Colonnello Antonio Vergallo. “I velivoli F35, qui schierati, costituiscono il sistema d’arma più avanzato di cui dispone l’Aeronautica Militare che, oltre a svolgere la missione assegnata di difesa dello spazio aereo della NATO, rappresenta un sistema integrato capace di offrire delle inestimabili opportunità di interoperabilità tra velivoli di 4^ e 5^ generazione in un contesto multi dominio”.

L’Air Shielding, di cui è parte integrante il dispositivo permanente di Air Policing (AP), è una missione di pace e di difesa collettiva a guida NATO che viene condotta senza soluzione di continuità 365 giorni all’anno ed è gestita dall’Allied Air Command (AIRCOM) di Ramstein in Germania.

La attività svolte in “teatro operativo” sono condotte secondo le direttive impartite dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI), che è l’Alto Comando della Difesa deputato alla pianificazione, coordinamento e direzione delle esercitazioni e operazioni interforze in ambito nazionale ed internazionale.

La Task Force Air 32nd Wing, composta da circa 150 uomini e donne dell’Aeronautica Militare, è posta sotto la diretta dipendenza nazionale del COVI (Comando Operativo di Vertice Interforze) e  assicura il controllo e la salvaguardia del fianco nord-est della NATO senza soluzione di continuità, rischierando in Polonia i velivoli F-35A Lightning in condizione di Quick Reaction Alert – Interceptor (QRA-I) e garantendo così un rapido intervento a protezione dello spazio aereo alleato.

Ricordiamo ancora che l’Italia è presente con gli Eurofighter dell’Aeronautica Militare anche in Lituania con la TFA Baltic Horse III, sulla quale potete leggere il nostro recente reportage. Iniziata il 1° agosto 2023, in meno di quattro mesi di attività questa TFA ha volato per 800 ore e ha effettuato 33 alpha scramble e 58 velivoli russi intercettati che avevano sorvolato, senza autorizzazione, lo spazio aereo NATO.

Mentre la missione NATO di Air Policing nel Baltico è iniziata nel 2004 con l’adesione di Estonia, Lettonia e Lituania all’Alleanza Atlantica, nel 2014 è stato introdotto un potenziamento dell’Air Policing per garantire la sicurezza delle popolazioni alleate. Questi accordi difensivi duraturi sono stati ulteriormente rafforzati dal febbraio 2022 in risposta all’invasione della Russia in Ucraina.

Immagini: Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare, TFA 32nd Wing

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto