X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


F-16V di Taiwan: completata la prima fase del programma di aggiornamento

@ Republic of China Air Force / Wang Kuang-lei

Il programma “Peace Phoenix Rising” degli F-16V di Taiwan, del valore di 4,5 miliardi di dollari, nato per aggiornare 139 F-16 di Taiwan alla configurazione F-16V (Block 70-72) è stato completato, ha annunciato il 5 febbraio l’US Air Force Life Cycle Management Center. Il potenziamento delle difese aeree di Taiwan prevede la consegna di 66 F-16 di nuova costruzione in una configurazione comparabile, prevista entro i prossimi due o tre anni.

L’aggiornamento conferisce agli F-16V di Taiwan una capacità equivalente o superiore a quella della maggior parte degli F-16 dell’aeronautica militare americana. Il programma ha lo scopo di contribuire a potenziare le difese di Taiwan e in teoria a scoraggiare la Repubblica popolare cinese da un attacco militare a Taipei.

L’ultimo jet aggiornato alla configurazione “Viper” è stato consegnato a dicembre del 2023 dopo i controlli finali, ha affermato l’US Air Force Life Cycle Management Center. L’aeronautica militare taiwanese aveva commissionato il suo primo stormo di F-16V nel novembre 2021.

Questo enorme aggiornamento“, come lo ha descritto l’US AFLCMC, ha fornito agli F-16V di Taiwan il radar Active Electronically-Scanned Array AN/APG-83 costruito da Northrop Grumman, il pod di puntamento Sniper, il sistema Link 16, un sistema di puntamento montato sul casco, dispositivi di precisione per la navigazione GPS, capacità di utilizzo di armi avanzate, un computer di missione modulare aggiornato, una rete dati Ethernet ad alta velocità, un nuovo display centrale nella cabina di pilotaggio e un carrello di atterraggio rinforzato.

A differenza dei precedenti F-16, che avevano una durata di servizio di circa 8.000 ore, gli F-16V di nuova costruzione avranno una durata di servizio di 12.000 ore. “Ulteriori modifiche all’aereo includono una serie di aggiornamenti strutturali alle ali, alla fusoliera e al carrello di atterraggio che rendono l’aereo più capace e sostenibile. Consente inoltre un decollo più pesante e un peso maggiore all’atterraggio“, ha affermato Nathan Frock, responsabile ad interim del programma di assistenza alla sicurezza dell’US AFLCMC per il programma di retrofit dell’F-16V di Taiwan.

Il programma di aggiornamento è iniziato nel 2016 e il primo aereo completato era stato consegnato alla fine del 2018. Il Peace Phoenix Rising è il più grande programma di retrofit di F-16 in FMS da quando l’iconico aereo da combattimento è stato introdotto nell’aeronautica militare americana nel 1979, ha affermato l’US AFLCMC che ha anche confermato che sta ora lavorando su una seconda fase del progetto di aggiornamento, Peace Phoenix Rising Modernization II, che aggiungerà capacità per l’utilizzo il missile anti-radiazioni ad alta velocità AGM-88 (HARM), un sistema automatico di prevenzione delle collisioni al suolo, il pod MS- 110 da ricognizione multispettrale e il missile AGM-154 (JSOW).

Sappiamo che questo lavoro non è finito, poiché continuiamo ad accelerare gli aggiornamenti di capacità della flotta F-16 esistente dell’aeronautica militare di Taiwan, ma il raggiungimento di questo traguardo chiave merita sicuramente di essere sottolineato“, ha affermato il colonnello Eddie Wagner, F-16 FMS dell’US AFLCMC.

Lo scorso agosto, inoltre, Taiwan aveva ottenuto anche l’approvazione per i sistemi di ricerca e tracciamento a infrarossi per un valore di 500 milioni di dollari per gli F-16. I sistemi Legion IRST sono considerati essenziali per aiutare i caccia di quarta generazione, come gli aerei F-16, a tracciare i caccia con bassa sezione radar, come il J-20 cinese.

Taiwan aveva acquistato 150 F-16A/B nel 1992; la maggior parte di questi sono stati aggiornati sotto il Peace Phoenix Rising. Inizialmente l’aggiornamento avrebbe dovuto coprire 144 aerei, ma in corso d’opera si sono verificate alcune perdite causa logoramento rispetto alla richiesta originale. Taipei aveva richiesto l’aggiornamento degli F-16 alla versione Block 70 e la vendita, approvata dal Congresso nel 2019, di ulteriori 66 nuovi jet della stessa variante, per un valore di 8 miliardi di dollari, dopo essere stata rifiutata dall’acquisto degli F-35.

Taiwan ha urgentemente bisogno di questi aerei nuovi e potenziati, e una Taiwan più forte e più resiliente migliorerà la stabilità della regione e dello Stretto di Taiwan. In questo scenario, il responsabile delle acquisizioni dell’US Air Force, Andrew Hunter, ha detto che l’ente sta esplorando tutte le opzioni per dare priorità e accelerare il trasferimento dei nuovi F-16V di Taiwan.

Anche se i primi due nuovi jet avrebbero dovuto essere consegnati alla fine del 2023, ciò non è avvenuto; il ritardo è stato attribuito dall’US Air Force e dalla Lockheed Martin a complesse sfide di sviluppo di un nuovo software per il caccia. Fonti del settore ora affermano che Taiwan dovrebbe ottenere il suo nuovo primo F-16 Block 70 nel terzo trimestre del 2024.

L’aeronautica militare di Taiwan, oltre agli F-16V, opera anche i caccia francesi Dassault Mirage 2000, alcuni dei quali potrebbero essere prolungati proprio a causa dei ritardi nella consegna degli F-16, i Northrop F-5E e i caccia prodotti localmente F-CK-1 Ching Kuo Indigenous Defense Fighter, 130 dei quali sono stati consegnati negli anni ’90 e che hanno una capacità operativa tra gli F-5E e gli F-16.

L’amministrazione USA del presidente Joe Biden si è impegnata ad accelerare il processo di vendite militari straniere e la scorsa settimana ha riferito che il 2023 è stato un anno record per gli accordi FMS, per un totale di 80,9 miliardi di dollari, un aumento del 55% rispetto all’anno fiscale 2022.

Lockheed ha almeno sei clienti per il Lockheed F-16V/Block 70 e ha consegnato i primi due alla Slovacchia a gennaio. I funzionari dell’azienda affermano che puntano alla produzione di un massimo di 36 F-16 all’anno entro la fine del 2024 e di 48 all’anno entro la fine del 2025 dallo stabilimento Lockheed di Greenville, SC, dove la produzione di F-16 si è spostata da Fort Worth, Texas diversi anni fa.

Tuttavia, a questi ritmi, sarà difficile consegnare tutti i nuovi F-16V di Taiwan entro il 2026. OJ Sanchez, direttore generale della Lockheed Martin, ha affermato che la società vede sostanziali opportunità di aggiornamento dell’F-16, con oltre 3.000 aerei che stanno volando in tutto il mondo. La Grecia, infatti, ha già accettato più di 10 F-16V aggiornati alla configurazione Block 70/72 sugli 84 previsti in consegna entro il 2027.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Categorie: News Militari
Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto