F-16 con livrea speciale F-117 Nighthawk
@ Courtesy USAF/8th FS

F-117 Nighthawk: l’8th Fighter Squadron svela l’F-16 con la livrea che onora il Black Jet

L’8th Fighter Squadron dell’US Air Force della base aerea di Holloman, nel New Mexico, il mese scorso ha presentato un suo velivolo F-16, dipinto con una combinazione di colori nera e grigia in omaggio alla passata vita dello squadrone, che volava con l’iconico F-117 Nighthawk, il primo aereo stealth operativo al mondo.

L’8th Fighter Squadron ha collaborato con la Hill Air Force Base, nello Utah, per realizzare la livrea commemorativa su uno dei suoi F-16 Fightning Falcon con un elegante nero opaco in onore dell’F-117 Nighthawk. Le tradizionali combinazioni di colori e la tradizione degli squadroni riflettono la discendenza da combattimento delle rispettive unità che onorano e celebrano la storia e le tradizioni delle unità a cui appartengono.

The Black Sheep è stata una delle unità di caccia di Holloman a volare con l’F-117 Nighthawk“, ha affermato il maggiore Daniel Thompson dell’aeronautica militare statunitense, pilota istruttore dell’8th FS. “Abbiamo deciso di evidenziare un aspetto unico della nostra storia che si allinea perfettamente con l’identità della nostra unità“. Nel complesso, la combinazione di toni di grigio scuro e chiaro, nonché i distintivi contrassegni dello squadrone, conferiscono all’aereo un aspetto interessante.

Ci siamo impegnati per un design che consentisse al jet di funzionare durante l’utilizzo e di apparire bello da tutte le angolazioni“, ha affermato Thompson. “Sono stati implementati vari concetti e modifiche sul jet, che hanno portato al design finale che è stato il prodotto di un’ampia riflessione all’interno dello squadrone“.

L’F-117 fu trasferito a Holloman nel 1992 e l’8th FS lo utilizzò in missioni audaci con un supporto minimo in ambienti ad alto rischio per oltre 25 anni. Svolsero anche un ruolo cruciale nell’integrazione del Nighthawk nelle capacità operative dell’aeronautica militare statunitense, contribuendo al suo dispiegamento in vari conflitti. Oggi l’unità è uno squadrone di addestramento per piloti di F-16.

Come sappiamo l’F-117 debuttò nell’invasione di Panama del 1989 e volò per più di 1.000 sortite sganciando munizioni a guida di precisione nel 1991 durante l’operazione Desert Storm. L’F-117 fu schierato in Medio Oriente negli anni ’90 come parte dell’operazione Southern Watch e in Europa nel 1999 come parte dell’operazione NATO Allied Force, attivata per fermare la pulizia etnica in Kosovo. Il 27 marzo 1999, il tenente colonnello Darrell P. Zelko dell’8th FS fu abbattuto da un missile terra-aria jugoslavo, ma fu recuperato dalle squadre di soccorso dell’aeronautica militare quella notte stessa.

F-117 OPERATION IRAQI FREEDOM
@ US Air Force / Staff Sgt. Derrick C. Goode

Questa fu l’unica perdita in combattimento dell’F-117. L’8th FS e i suoi Nighthawks tornarono in Iraq nel 2003 per l’operazione Iraqi Freedom, durante la quale i piloti degli F-117 colpirono obiettivi in ​​cui si sospettava si nascondesse il presidente iracheno Saddam Hussein. I Black Sheep continuarono a pilotare il Black Jet fino al 2008, quando lo squadrone fu disattivato e il Nighthawk ritirato in strutture di stoccaggio a temperatura controllata presso il Tonopah Test Range, Nevada.

Nel frattempo, l’F-117 è riemerso nel 2020 per fungere da aereo aggressore contro i piloti di caccia statunitensi in esercitazioni su larga scala come Red Flag e Sentry Savannah. Ci sono circa 45 Nighthawk che possono volare o essere riportati in volo e l’US Air Force prevede di mantenere l’F-117 in volo per scopi di test e addestramento almeno fino al 2034.

Lo Stealth Fighter fu sviluppato dalla divisione Skunk Works della Lockheed negli anni ’70 come progetto top secret e fu progettato principalmente per penetrare le difese antiaeree nemiche, essendo praticamente invisibile al rilevamento radar, utilizzando al contempo una tecnologia avanzata. Le prestazioni dell’aereo dimostrarono la sua capacità di colpire bersagli di alto valore con grande precisione, eludendo le difese nemiche. Lo sviluppo iniziò nel 1978, con un primo volo nel 1981, ma solo nel 1988 il Pentagono riconobbe l’esistenza dell’aereo.

Il Nighthawk fu ufficialmente ritirato dal servizio attivo nel 2008, principalmente a causa dell’emergere di aerei più avanzati, ma rimane un simbolo iconico della tecnologia stealth e delle capacità di attacco di precisione. Il suo record di combattimento di successo aprì la strada allo sviluppo di futuri aerei stealth e influenzò le moderne tattiche e strategie militari.

F-16 con livrea speciale F-117 Nighthawk
@ USAF / Airman 1st Class Michelle Ferrari

La verniciatura dell’F-117 preserva e onora l’eredità dell’8th FS dal 1992 al 2008 e promuove un senso di orgoglio e continuità, rafforzando l’identità e le tradizioni dell’unità“, ha affermato Martha Whipple, storica del 49th Wing. “Questa verniciatura collega il passato e il presente, istruendo le nuove generazioni di manutentori e piloti sulla storia dei The Black Sheep“.

Il Nighthawk ha svolto un ruolo fondamentale nella storia e abbiamo pensato che sarebbe stato opportuno commissionare un aereo con una verniciatura che rendesse omaggio all’eredità del nostro squadrone e dell’aeronautica militare“, ha affermato il sergente maggiore dell’aeronautica militare statunitense Joshua Hughes, capo della sezione aeromobili dell’8th Aircraft Maintenance Unit. “Questo F-16 verrà utilizzato per la normale attività addestrativa, per gli air show e per qualsiasi opportunità disponibile, per far volare l’aereo e mostrare l’eredità dell’8th FS“.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads