X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Esercitazione NATO Ramstein Flag 24

@ Aviation Report / Gianluca Vannicelli

Le forze aeree, marittime e terrestri di 13 nazioni alleate si riuniranno nel Peloponneso occidentale della Grecia per esercitare sofisticate tattiche di difesa aerea di alto livello nella nuova esercitazione Ramstein Flag 24 (RAFL24) della NATO che si svolgerà dal 30 settembre all’11 ottobre 2024.

La Ramstein Flag è la più recente esercitazione del NATO Allied Air Command, basata sulla teoria e sul mondo accademico per fornire una sofisticata esercitazione live a livello tattico e multi-dominio che includa tutta una serie di problemi realistici in un ambiente operativo complesso.

L’obiettivo principale della Ramstein Flag 24 è rafforzare la cooperazione, l’interoperabilità e l’integrazione e dimostrare la risolutezza, l’impegno e la capacità della NATO nello scoraggiare potenziali avversari e difendere l’Alleanza attraverso operazioni multi-dominio.

Combinando l’ambiente di addestramento sintetico, la Ramstein Flag offre un’opportunità unica al personale dell’Alleanza Atlantica di esercitare tattiche, tecniche e procedure di contrasto alle attività di accesso/interdizione di area (C-A2/AD) e di difesa aerea e missilistica integrata (IAMD) nell’anno del 75° anniversario della NATO.

Mentre le tensioni geopolitiche continuano ad evolversi, anche la NATO deve progettare le esercitazioni. La Ramstein Flag rappresenta il futuro delle esercitazioni della NATO, concentrandosi sulle minacce attuali e future“, ha affermato il Generale James B. Hecker, Comandante dell’Allied Air Command.

Insieme ai concetti sviluppati durante la Conferenza sulle armi e sulle tattiche, al lavoro in corso con i nostri alleati e partner e al nostro programma ‘Lessons Learned’, metteremo in campo tattiche migliorate e un’integrazione più solida che porterà a una deterrenza più forte“, ha aggiunto il Generale Hecker.

Oltre 140 aerei da caccia e abilitatori alleati insieme alle forze marittime, terrestri e per operazioni speciali eseguiranno componenti integrali del potere aereo congiunto. Misure C-A2/AD per neutralizzare l’architettura militare avversaria per fungere da deterrente, degradando al tempo stesso la capacità dell’avversario e questo sarà al centro dell’attenzione durante l’esercitazione Ramstein Flag 24.

La progettazione della RAFL24 consentirà inoltre alle nazioni della NATO di consolidare le strategie IAMD e di difesa dai missili balistici (BMD). Una capacità altamente reattiva, robusta, tempestiva e persistente che garantisce che la NATO possa proteggere le popolazioni, i territori e le forze da qualsiasi minaccia portata dai missili balistici.

Fonte: NATO Allied Air Command

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto