Prova il nostro nuovo servizio gratuito AvRep WhatsApp! Salva nella tua rubrica il nostro numero di telefono +39 342 049 1665 e inviaci un messaggio WhatsApp con scritto "ok aviation". Ti invieremo un articolo a settimana tra quelli più letti e a fine mese la newsletter con tutti gli articoli più letti. Nulla di più! Per annullare l'iscrizione sarà sufficiente cancellare il nostro numero dalla tua rubrica. Iscrivendoti accetti la privacy del sito web
Aerei militari

Esercitazione Frisian Flag 2018: più di 70 aerei militari della NATO nei Paesi Bassi

Dall’8 al 20 aprile, la base aerea di Leeuwarden nel nord dei Paesi Bassi ospiterà l’esercitazione militare inernazionale della NATO Frisian Flag 2018. Più di 70 velivoli militari della nazione ospitante olandese insieme a  Francia, Germania, Polonia, Spagna e Stati Uniti condurranno missioni di volo congiunte nello spazio aereo olandese, danese e tedesco.

Un aereo AWACS (Airborne Warning and Control System) della NATO controllerà alcune attività di volo dell’esercitazione mentre un jet DA-20 dall’appaltatore civile Cobham simulerà uno scenario di disturbo e guerra elettronica.

Progettata, preparata e guidata dalla Royal Netherlands Air Force, l’esercitazione Frisian Flag mira a sviluppare le capacità di leadership tra tutti i partecipanti. Le missioni di routine quotidiane verranno sviluppate utilizzando tattiche, tecniche e procedure condivise dai piloti partecipanti. I piloti esperti avranno l’opportunità di ideare, sviluppare ed eventualmente eseguire e valutare le loro missioni mettendo alla prova le capacità di leadership e sfruttando al massimo i benefici dell’addestramento. L’obiettivo principale è di rendere gli equipaggi degli aerei pronti a svolgere missioni di combattimento aereo nel mondo reale in un contesto di Alleanza o di Coalizione.

Le missioni effettuate durante la Frisian Flag 2018 comprenderanno missioni di difesa aerea, missioni offensive e di attacco, missioni di scorta a protezione di altri velivoli, tutto con anche il coinvolgimento di bersagli statici e in movimento sul terreno o in mare. Gli aerei da combattimento alleati opereranno indipendentemente o in stretto coordinamento con unità dell’esercito o della marina, come ad esempio con i Forward Air Controller.

L’European Air Refueling Training (EART) opererà nell’ambito dell’esercitazione dalla base aerea di Eindhoven e sarà integrato nell’esercitazione Frisian Flag. Diversi aerei cisterna alleati eseguiranno il rifornimento di carburante degli aerei da combattimento impegnati nell’esercitazione.

Le esercitazioni militari sono strumenti importanti attraverso i quali gli alleati testano e convalidano concetti, procedure, sistemi e tattiche. Lo scopo di questi eventi multinazionali è aumentare la prontezza e la flessibilità delle forze aeree della NATO. Per diversi anni, la Frisian Flag ha dimostrato l’importanza e la necessità di una importante esercitazione internazionale dalla quantità di partecipanti provenienti da tutta Europa e dal continente americano. Basati presso la base aerea di Leeuwarden, i caccia militari della NATO saranno impiegati in missioni di addestramento di circa 50 velivoli a missione due volte al giorno.

Aerei da combattimento della NATO partecipanti

Germania EF-2000 Eurofighter (8x)
Cobham DA-20 (1x)
Francia M-2000D Dassault Mirage (5x)
Rafale (8x)
Olanda F-16 Fighting Falcon (16x)
Polonia F-16 Fighting Falcon (5x)
MIG-29 Fulcrum (3x)
Spagna F-18 Hornet (7x)
USA F-15 Eagle (12x)

Fonte: NATO Allied Air Command, Royal Netherlands Air Force

Condividi
Redazione di Aviation Report

Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto