Dall’8 al 20 aprile, la base aerea di Leeuwarden nel nord dei Paesi Bassi ospiterà l’esercitazione militare inernazionale della NATO Frisian Flag 2018. Più di 70 velivoli militari della nazione ospitante olandese insieme a  Francia, Germania, Polonia, Spagna e Stati Uniti condurranno missioni di volo congiunte nello spazio aereo olandese, danese e tedesco.

Un aereo AWACS (Airborne Warning and Control System) della NATO controllerà alcune attività di volo dell’esercitazione mentre un jet DA-20 dall’appaltatore civile Cobham simulerà uno scenario di disturbo e guerra elettronica.

Progettata, preparata e guidata dalla Royal Netherlands Air Force, l’esercitazione Frisian Flag mira a sviluppare le capacità di leadership tra tutti i partecipanti. Le missioni di routine quotidiane verranno sviluppate utilizzando tattiche, tecniche e procedure condivise dai piloti partecipanti. I piloti esperti avranno l’opportunità di ideare, sviluppare ed eventualmente eseguire e valutare le loro missioni mettendo alla prova le capacità di leadership e sfruttando al massimo i benefici dell’addestramento. L’obiettivo principale è di rendere gli equipaggi degli aerei pronti a svolgere missioni di combattimento aereo nel mondo reale in un contesto di Alleanza o di Coalizione.

Le missioni effettuate durante la Frisian Flag 2018 comprenderanno missioni di difesa aerea, missioni offensive e di attacco, missioni di scorta a protezione di altri velivoli, tutto con anche il coinvolgimento di bersagli statici e in movimento sul terreno o in mare. Gli aerei da combattimento alleati opereranno indipendentemente o in stretto coordinamento con unità dell’esercito o della marina, come ad esempio con i Forward Air Controller.

L’European Air Refueling Training (EART) opererà nell’ambito dell’esercitazione dalla base aerea di Eindhoven e sarà integrato nell’esercitazione Frisian Flag. Diversi aerei cisterna alleati eseguiranno il rifornimento di carburante degli aerei da combattimento impegnati nell’esercitazione.

Le esercitazioni militari sono strumenti importanti attraverso i quali gli alleati testano e convalidano concetti, procedure, sistemi e tattiche. Lo scopo di questi eventi multinazionali è aumentare la prontezza e la flessibilità delle forze aeree della NATO. Per diversi anni, la Frisian Flag ha dimostrato l’importanza e la necessità di una importante esercitazione internazionale dalla quantità di partecipanti provenienti da tutta Europa e dal continente americano. Basati presso la base aerea di Leeuwarden, i caccia militari della NATO saranno impiegati in missioni di addestramento di circa 50 velivoli a missione due volte al giorno.

Aerei da combattimento della NATO partecipanti

Germania EF-2000 Eurofighter (8x)
Cobham DA-20 (1x)
Francia M-2000D Dassault Mirage (5x)
Rafale (8x)
Olanda F-16 Fighting Falcon (16x)
Polonia F-16 Fighting Falcon (5x)
MIG-29 Fulcrum (3x)
Spagna F-18 Hornet (7x)
USA F-15 Eagle (12x)

Fonte: NATO Allied Air Command, Royal Netherlands Air Force

Rispondi