L’esercitazione Dynamic Manta 2018 (DYMA 18) è stata, come le passate edizioni, una delle più importanti e complesse esercitazioni della NATO che si è svolta dal 2 al 16 marzo 2018 al largo delle coste siciliane.

La DYMA 18 ha rappresentato un’eccellente opportunità addestrativa per le Nazioni partecipanti: navi, sottomarini, aerei e personale di dieci nazioni alleate sono infatti convenuti nel Mar Mediterraneo centrale per addestrarsi alla lotta anti sommergibile (Anti-Submarine Warfare – ASW) e alla lotta contro i mezzi di superficie (Anti-Surface Warfare – ASUW).

Quest’anno sommergibili provenienti da Canada, Grecia, Italia, Spagna, Turchia e Stati Uniti, sotto il controllo del Comando Sommergibili della NATO (NATO Submarine Command – COMSUBNATO), si sono uniti a nove navi di superficie provenienti da Belgio, Francia, Grecia, Italia, Spagna, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti. Il tutto sotto il comando del Comandante del Secondo Gruppo Navale permanente della NATO (Standing NATO Maritime Group 2– SNMG 2).

Per l’Italia ha partecipato la fregata Carabiniere, il sommergibile Romeo Romei e gli elicotteri del 3° Gruppo Elicotteri di base nella Stazione Elicotteri di Catania (Maristaeli Catania). Inoltre l’Italia ha assicurato anche il supporto logistico della base navale di Augusta dalla base aerea di Sigonella a Catania. Gli elicotteri che hanno preso parte all’esercitazione sono stati gli SH-90A e gli EH-101A della Marina Militare Italiana e i Wildcat e i Merlin Mk.2 del 814 Naval Air Squadron della Royal Navy inglese.

Hanno partecipato all’esercitazione anche dieci velivoli da pattugliamento marittimo (Maritime Patrol Aircraft– MPA) ed otto elicotteri provenienti da Canada, Francia, Germania, Italia, Spagna, Turchia, Inghilterra e Stati Uniti che hanno operato dalla base aerea di Sigonella sotto il controllo del NATO Maritime Air Command (MARAIRNATO). I pattugliatori marittimi e antisom intervenuti sono stati: i CP-140 Aurora (P-3C) della Canadian Navy, i P-8A Poseidon della US Navy, i P-3M del Gurpo 22 Ala 11 dell’Ejercito del Aire spagnolo, gli Atlantique 2 della Marine Nationale francese, i P-3C della Deutsche Marine tedesca e i CN-235 della Türk Deniz Kuvvetleri turca.

La Dynamic Manta è una delle esercitazioni annuali di maggior rilievo della NATO, volta a garantire l’interoperabilità costante tra forze aeree, di superficie e subacquee nella lotta anti-sommergibile. Mediante la presenza di scenari addestrativi a difficoltà crescente, che vanno dalla bassa all’elevata complessità, l’esercitazione permette di istituire un coordinamento delle operazioni tra forze armate appartenenti a paesi diversi e operanti in un contesto multi-minaccia. Inoltre permette alla NATO la possibilità di valutare e sviluppare nuove tattiche anti-sommergibile.

Photo credits: NATO Maritime Command

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi