Merlin Crowsnest
Royal Navy Merlin Crowsnest (© UK MoD Crown Copyright 2021)

L’elicottero Merlin “Crowsnest” della Royal Navy entra in servizio pronto all’imbarco sulla portaerei HMS Queen Elizabeth

Il primo dei nuovi elicotteri con capacità ASaC – Airborne Surveillance and Control della Royal Navy è entrato in servizio, preparandosi a proteggere la nave ammiraglia britannica e il suo gruppo navale. Il primo elicottero Merlin “Crowsnest” che può setacciare i cieli con il suo radar alla ricerca di potenziali nemici ha iniziato l’addestramento operativo, prima del dispiegamento inaugurale ed operativo della portaerei HMS Queen Elizabeth.

L’elicottero dall’aspetto distintivo, con la grande cupola radar che sporge dalla fusoliera, fornirà la sorveglianza aerea e il controllo di altri velivoli durante la navigazione operativa del gruppo di battaglia inglese. La nuova generazione di elicotteri radar riprende la strada del veterano Sea Kings (ora in pensione) con l’849th Naval Air Squadron della Royal Navy e, come i loro predecessori, avrà sede presso la Royal Naval Air Station Culdrose, sulla quale sono basati anche gli elicotteri antisommergibili Merlin Mk2 ASW.

Dall’autunno scorso è in corso l’addestramento degli equipaggi per utilizzare il nuovo sistema, che consentirà di gestire la difesa aerea e missilistica, nonché il comando e il controllo degli attacchi. Questi elicotteri, che hanno sostanzialmente la stessa funzione degli E-2D Hawkeye americani, lavoreranno fianco a fianco con il resto della forza del Merlin Mk2 per fornire una linea di difesa avanzata alla Royal Navy. Affiancato anche dall’elicottero d’attacco Wildcat, il Carrier Strike Group del Regno Unito gestirà presto uno dei gruppi elicotteristici più capaci e versatili.

I Merlin sono stati equipaggiati con nuovi sistemi di missione e radar del Gruppo Thales dalla compagnia aerospaziale Leonardo a Yeovil, sotto la supervisione di Lockheed Martin. Il primo test di volo con il radar è stata effettuato nel mese di febbraio 2020 e sotto una pressione crescente, gli appaltatori, Lockheed Martin, Leonardo e Thales, hanno assegnato risorse extra al progetto per procedere più velocemente.

Il radar con la sua “borsa” dall’aspetto distintivo è fissato con un braccio alla fusoliera e dopo il decollo viene abbassato in posizione verticale per consentire di estendere l’orizzonte visivo del gruppo navale e per avvisare tempestivamente in caso di minacce aeree o di superficie.

I tre elicotteri Merlin Crowsnest che accompagneranno il Carrier Strike Group 2021 saranno equipaggiati con sistemi pre-capacità operativa iniziale IOC – Initial Operational Capability che non sono completamente certificati, ma che dovrebbero fornire almeno una capacità operativa di base. Il conseguimento della capacità operativa iniziale definitiva è prevista per il mese di settembre 2021, mentre la piena capacità operativa FOC – Full Operational Capability è prevista per maggio del 2023.

Ogni elicottero ha un equipaggio di tre persone: due osservatori (di missione e specialisti tattici) e un pilota. Grazie ai loro sofisticati sensori, consentono al comandante del gruppo d’attacco della portaerei di vedere, capire e reagire ben oltre l’orizzonte visivo per qualsiasi minaccia aerea o di superficie. Possono anche fungere da centro di comando e controllo per le operazioni di combattimento della portaerei e per i propri velivoli da combattimento F-35B Lightning II.

La portaerei inglese HMS Queen Elizabeth dovrebbe schierarsi nel Mediterraneo poi nell’Oceano Indiano e nella regione dell’Indo-Pacifico in uno schieramento operativo con gli alleati e i partner del Regno Unito. Prima dello schieramento nel teatro operativo dell’Indo-Pacifico, all’inizio di maggio 2021, il gruppo di attacco della portaerei parteciperà all’esercitazione Strike Warrior  che sarà un’importante banco di prova per testare l’integrazione e l’interazione tra l’elicottero e le unità navali.

Tutti i 30 Merlin Mk2 della Royal Navy verranno infine modificati per poter installare uno dei 10 kit acquistati ed è previsto che gli elicotteri possano essere riconfigurati in ASW e/o ASaC secondo necessità. L’849th Naval Air Squadron che in precedenza gestiva il vecchio modello Sea King ASaC doveva transitare sul Crowsnest, ma nell’aprile 2020 è stato sciolto e la capacità del Crowsnest è stata assorbita dal 820th Naval Air Squadron.

Photo credits: UK MoD Crown Copyright 2021; UK MoD Crown Copyright 2021 / Kyle Heller