L’UH-60 Black Hawk è stato l’elicottero di prima linea dell’esercito americano negli ultimi 40 anni e oggi nel suo quarto decennio di servizio continua a non mostrare alcun segno di cedimento. Il Black Hawk è stato sviluppato nel 1972 a partire dall’esigenza dello US Army di un sistema di elicotteri utility semplice, robusto e affidabile per soddisfare i requisiti di aeromobilità e trasporto truppe in ogni angolo del globo.

La prima produzione degli UH-60A fu accettata dall’esercito americano nel 1978, ed entrò in servizio nel 1979 quando fu consegnata alle componenti dell’aviazione delle famose 101st e 82nd divisioni aviotrasportate. Da quel momento la flotta dei Black Hawk ha accumulato oltre nove milioni di ore di volo totali e ha sostenuto le truppe americane in tutte le principali operazioni dell’esercito, tra cui Grenada, Panama, Iraq, Somalia, i Balcani, l’Afghanistan e tutto il Medio Oriente. Restano nella memoria di tutti gli avvenimenti legati agli MH-60 del 16oth SOAR – Special Aviation Regiment “Night Stalkers” impiegati a Mogadiscio a supporto della Delta Force durante l’azione del 3 ottobre 1993 e raccontati nel film “Black Hawk Down” oppure i misteriosi Black Hawk stealth (di cui uno perso durante il raid) utilizzati, sempre dal 160th SOAR, nell’operazione “Neptune Spear” che ha portato il 2 Maggio 2011 all’uccisione di Osama Bin Laden ad Abbottabad in Pakistan da parte di un team degli US Navy Seals.

Nel corso degli anni, l’elicottero è stato modificato e aggiornato per supportare missioni e ruoli in evoluzione, tra cui la posa delle mine, l’evacuazione medica e le operazioni speciali. Oggi, lo US Army continua a integrare i miglioramenti della tecnologia emergente nella flotta dei Black Hawk per aumentarne le prestazioni, l’affidabilità, la disponibilità e la manutenibilità attraverso l’aggiunta di tecnologie come ad esempio il motore a turbina migliorato; potenziamenti alla struttura del velivolo, compreso i sedili per i soldati migliorati per maggiore sicurezza in caso di incidente e una coda più leggera e in materiali compositi.

Sviluppare e mettere in campo un velivolo che ha guadagnato e mantenuto una straordinaria reputazione di servizio a supporto delle truppe terrestri su un intero spettro di operazioni militari negli ultimi 40 anni è il risultato diretto degli incredibili sforzi di tutti i membri del governo e dell’industria che hanno sostenuto il programma Black Hawk nel corso della storia del programma“, ha detto il Colonnello Billy Jackson, program manager del PEO Aviation’s Utility Helicopters Program Office. “Sono eccezionalmente fiero di questo team e dello sforzo che ognuno mette nella gestione di un programma molto complesso e di grande successo“.

Oggi, l’UH-60 Black Hawk costituisce la più grande flotta ad ala rotante dell’esercito USA con oltre 2.100 elicotteri nell’inventario attuale. Mentre la produzione del modello H-60M continua, nei prossimi anni lo US Army cederà i suoi rimanenti UH-60A e L, per essere sostituiti da 760 UH-60V.

Con più versioni dell’H-60 Black Hawk in servizio, l’elicottero è considerato il “cavallo di battaglia” dello US Army Aviation. Oltre ad essere l’elicottero da trasporto tattico primario dell’esercito statunitense, circa 1.200 H-60 ​​operano in 30 paesi partner e alleati, il che lo rende un componente chiave per migliorare le capacità operative dei partner.

Per quasi mezzo secolo, il Black Hawk ha servito molto bene come elicottero multiruolo per l’esercito americano. Anche se è in circolazione da più tempo rispetto alla maggior parte dell’attuale generazione di soldati che supporta, non aspettatevi di vederlo volare via sul viale del tramonto presto. Con importanti aggiornamenti programmati, il Black Hawk sarà una componente chiave della flotta elicotteristica dello US Army Aviation fino al 2054.

Il Black Hawk Utility Helicopter (UH/HH-60) è l’elicottero da trasporto tattico e utility dell’esercito americano. Fornisce capacità di assalto aereo, supporto generale, evacuazione aeromedica, comando e controllo e supporto per operazioni speciali per operazioni di combattimento, stabilità e supporto. L’elicottero è anche un componente chiave per la sicurezza interna e per le operazioni di soccorso.

  • L’UH-60M ha volato più di 910.000 ore, incluse quasi 260.000 ore in combattimento.
  • Il motore GE-701D offre maggiore velocità di crociera, velocità di salita e capacità interna rispetto a quelle delle versioni UH-60A e UH-60L.
  • La versione Medical Evacuation (HH-60M) include un kit di equipaggiamento integrato, che garantisce la capacità di evacuazione in emergenza diurna e notturna.
  • La flotta internazionale di Black Hawk ha più di 1.200 aeromobili in 30 nazioni partner e alleate; un componente chiave per migliorare la capacità operative dei partner.

Fonte: US Army
Immagini: US Army By Sgt. Timothy MacDuffie

Rispondi