Tarmac Aerosave, la principale società di deposito, manutenzione e riciclaggio di aeromobili in Europa, ha appena completato il primo progetto di smantellamento di un Airbus A380 ex Singapore Airlines iniziato all’inizio del 2019, un’operazione pioneristica annunciata un anno fa. Già riconosciuta come leader nella gestione e il deposito per il superjumbo europeo, Tarmac Aerosave sta portando le altre tre principali aree di competenza del gruppo dei Pirenei su questo velivolo: transizione, riciclaggio e molto presto la manutenzione.

Tarmac Aerosave ha gestito questo progetto in collaborazione con il proprietario dell’aeromobile, la compagnia tedesca Dr Peters, e la società americana VAS Aero Services per la vendita dei pezzi di ricambio.

Questo A380 ha beneficiato dei servizi eco-responsabili esclusivi di Tarmac Aerosave (taglio a freddo, lubrificazione, drenaggio, selezione selettiva) che hanno permesso di riciclare oltre il 90% della massa complessiva. I pezzi di ricambio sono quindi ora disponibili sul mercato dell’usato. Oggi è in corso un secondo progetto di smantellamento mentre nel frattempo è iniziata una fase di analisi dell’operazione appena conclusa che ha richiesto lo sviluppo di nuovi processi e strumenti su misura. Il complesso smantellamento di tutte le parti del velivolo ha richiesto tutta l’esperienza di Tarmac Aerosave nella progettazione di attrezzature per la movimentazione della fusoliera.

Poiché è la prima attività di Tarmac Aerosave, altri aeromobili di questo tipo sono attualmente in deposito e in transizione verso lo smantellamento. Il gruppo francese offre infatti i suoi hangar e le aree di parcheggio appositamente costruite per l’Airbus A380, sul sito di Tarbes. La stessa capacità si sta sviluppando a Teruel (Spagna). Il loro mantenimento in deposito ma in condizioni operative consente loro di rientrare in servizio in qualsiasi momento. Dal 2007, 560 aeromobili di tutti i produttori, su un totale di 850 immagazzinati, sono rientrati in servizio. Con gli A380, Tarmac Aerosave ha anche consolidato la sua esperienza nella modifica della cabina e nell’aggiornamento tecnico in base alle ultime raccomandazioni del produttore.

Tarmac Aerosave Airbus A380

Già certificata per tutti i tipi di manutenzione su velivoli commerciali, il centro di transizione di Tarmac Aerosave è ora in grado di garantire tutti i tipi di operazioni relative alla gestione di un aereo ritirato dal servizio e per tutto il suo ciclo di vita. Questo è l’unico servizio di questo tipo in offerta in tutto il mondo.

I piani di Air France per la dismissione dei suoi A380

A febbraio Air France restituirà al suo locatore un primo Airbus A380. L’aeromobile (F-HPJB) è attualmente in fase di riverniciatura a Malta in preparazione per essere restituito al locatore Dr Peters, ha confermato Air France. La compagnia aerea ha aggiunto che l’aereo tornerà brevemente in servizio e opererà un ultimo volo commerciale il prossimo 1 gennaio 2020.

Dr Peters afferma che dovrebbe ricevere un secondo A380 da Air France nel 2020. Il fondo DS Aviation del locatore tedesco ha noleggiato un totale di cinque Airbus A380 alla compagnia di bandiera francese. I tre contratti di noleggio rimanenti scadono a metà 2021, metà 2022 e metà 2024.

Air France attualmente ha in servizio 10 A380 e ha rivelato all’inizio di quest’anno che tutti saranno ritirati entro il 2022. Dr Peters ha confermato di essere in “stretto contatto” con Air France e Airbus e sta considerando “tutte le possibili opzioni” per la re-immissione dell’aeromobile sul mercato.

Singapore Airlines nel 2017 aveva disattivato il primo dei cinque A380 su cui aveva deciso di non estendere i contratti di locazione. Quattro aerei erano stati noleggiati sempre da Dr Peters.

Uno di questi velivoli è stato immesso in servizio con la compagnia portoghese aerea Hi Fly, che aveva indicato l’interesse nel prendere potenzialmente altri A380. Ma finora, nessun altro accordo per A380 di seconda mano è stato reso noto.

Immagini: Tarmac Aerosave

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi