Nella giornata di ieri 22 Novembre 2019 la caserma Bazzichelli, sede del Comando Aviazione dell’Esercito, ha ospitato il Comandante dell’Aviazione Leggera dell’Esercito Francese (ALAT – Aviation Légère de l’Armée de Terre) , Generale Bernard Vallette D’Osia, giunto a Viterbo per confrontarsi e comprendere i diversi aspetti che riguardano la struttura e l’organizzazione dell’Aviazione dell’Esercito Italiano.

Ad accogliere il Comandante e la delegazione francese il Generale di Brigata Paolo Riccò, Comandante dell’Aviazione dell’Esercito che, dopo lo scambio di saluti iniziali, ha accompagnato gli ospiti ad assistere a un briefing sull’organizzazione della Specialità, sulle sue peculiari capacità operative/addestrative e sui compiti delle unità dipendenti che operano sul territorio nazionale e all’estero.

La visita è proseguita al Centro Addestrativo Aviazione dell’Esercito, inizialmente, presso l’area dedicata alla formazione degli operatori Forward  Medical Evacuation (MEDEVAC), punto focale per l’addestramento di personale medico, specializzato a operare nelle missioni fuori area; successivamente, presso il simulatore di volo dell’elicottero da combattimento italiano A-129 Mangusta e i locali dedicati al corso di sopravvivenza SERE (Survival, Evasion, Resistance Escape).

La delegazione si è poi spostata presso l’aeroporto Fabbri ove è stata allestita una mostra statica con gli aeromobili in dotazione ai reparti dell’Aviazione dell’Esercito dislocati sulla sede di Viterbo.

Con la firma dell’albo d’onore e lo scambio tra i Comandanti dei rispettivi stemmi araldici, la visita si è quindi conclusa confermando quel sentimento di stima, rispetto e collaborazione che da sempre lega i nostri due Paesi.

Fonte e immagini: Comando Aviazione dell’Esercito

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi