Ieri 30 Novembre 2018 si è tenuta, alla presenza del Comandante Interregionale dell’Italia Centro – Settentrionale della Guardia di Finanza – Generale di Corpo D’Armata Sebastiano Galdino e del Comandante Regionale Toscana Generale di Divisione Bruno Bartoloni – la celebrazione del 60° Anniversario della istituzione della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Pisa.

La celebrazione è stata organizzata per festeggiare il sessantesimo compleanno della Sezione Aerea di Pisa al Comando del Maggiore pilota Massimo Anedda.

La Sezione Aerea di Pisa viene instituita l’11 gennaio 1958, quale quinto Reparto aereo del Corpo e primo assoluto come ala rotante sull’aeroporto di San Giusto. Inizialmente il Reparto fu dotato di elicotteri a pistone per poi passare, nel 1975, ai velivoli con propulsione a turbina, gli Hughes NH500, tutt’ora in servizio ed ai quali nel 1999 si affiancò l’Agusta A109, un elicottero bimotore di superiori prestazioni ed abilitato all’impiego notturno. Nel 2006, con il passaggio da Sezione Aerea a Sezione Aerea di Manovra, il Reparto viene dotato dell’Agusta-Bell AB412HP, elicottero bimotore di categoria superiore ed estese potenzialità operative.

Dal 2014, nell’attuale configurazione ordinativa, la Sezione Aerea di Pisa è posta alle dipendenze del Reparto Operativo Aeronavale di Livorno – comandato dal Colonnello Amedeo Antonucci – ed ha in dotazione 2 elicotteri HH-412, abilitati al volo notturno, e 1 elicottero OH-500. Il reparto aereo, sotto le direttive del Comandante del Reparto Operativo Aeronavale, si coordina e lavora in sinergia con i Comandi territoriali Provinciali attraverso scambio di informazioni, riprese aerofotografiche, supporto e pianificazione di operazioni ed interventi congiunti.

Prossimamente, nell’ambito dei programmi di potenziamento della flotta aerea del Corpo, il Reparto di volo pisano sarà dotato dei nuovi elicotteri Leonardo AW-169 di recente acquisizione.

Per conferire valore storico a questa importante ricorrenza, ci saranno due iniziative celebrative, in particolare:

  • il Dott. Paolo Farina, giornalista e storico dell’aviazione, ha realizzato e presenterà un libro dal titolo “Quando la sicurezza arriva dal cielo – storia e cronache delle Volpi pisane” che ripercorre, con foto e racconti, fatti avvenimenti e storie di Finanzieri nei 60 anni di vita della Sezione Aerea di Pisa;
  • per fissare nel tempo questa ricorrenza, si procederà anche ad un annullo filatelico speciale su cartoline celebrative, alla presenza del Direttore della filiale di Pisa di Poste Italiane.

L’opera del Dott. Farina e la cartolina celebrativa con l’annullo speciale, saranno conservati al Museo Storico del Servizio Aereo presso il Centro di Aviazione della Guardia di Finanza di Pratica di Mare.

Ma la sezione aerea di Pisa della GdF non è solo storia ma è soprattuto attualità legata ad una forte presenza sul terriorio sia a contrasto delle attività illecite su terra e su mare che a salvaguardia della comunità civile. Un team di rilevante professionalità, guidato da un Comandante capace e di considerevole esperienza, che tutti i giorni fuori dai riflettori provvedono alla sicurezza del territorio toscano e oltre. Solo nel 2017 gli elicotteri di Pisa hanno svolto 298 missioni aeree per 423 ore di volo, un impegno complesso quello degli uomini di Pisa che hanno il compito di sorvegliare 22.987 Km2 di territorio.

La sezione aerea pisana si occupa di tutte le questioni inerenti la funzione di polizia economica esclusiva sul mare e sul territorio di competenza con un ampio spettro di impieghi quali il monitoraggio aereo del territorio, la ricognizione costiera, il contrasto dei traffici illeciti in mare, controllo del demanio, contrasto dei fenomeni di abusivismo edilizio, controllo ambientale sia su terra che su mare, lotta al contrabbando e al traffico illecito di stupefacenti. Inoltre dal 2017 gli elicotteri di Pisa concorrono, con altri reparti del R.O.A.N. di Livorno, alla vigilanza delle acque marine protette circostanti le isole dell’Arcipelago Toscano.

Con riferimento all’attività operativa, in modo particolare si ricordano, l’intervento in occasione dell’emergenza idrogeologica che ha interessato le province di La Spezia e Massa Carrara nel 2011 e nei naufragi della Moby Prince (1991) e della Costa “Concordia” (2012). Negli ultimi anni il Reparto è stato anche impegnato in attività di contrasto all’immigrazione clandestina, rischierando gli equipaggi e i mezzi presso l’isola di Lampedusa, dal 2009 al 2013. La Sezione Aerea di Pisa è stata insignita per tale attività meritoria di un importante riconoscimento ovvero di un Encomio Solenne al Reparto. In ultimo, ma di estrema rilevanza per il territorio toscano è stato l’intervento e il supporto fornito durante le operazioni di spegnimento del grande incendio che si è sviluppato sul monte Serra a fine settembre 2018. Anche in questa occasione il reparto ha ricevuto una lettera di ringraziamento dal Sottosegretario all’Ambiente On.le Vannia Gava per l’elevata competenza e professionalità nella gestione degli interventi e per lo spirito di altruismo e abnegazione di tutto il personale e del comandante Magg. Massimo Anedda.

Così ogni giorno con umiltà, caparbietà e professionalità il personale delle Fiamme Gialle mette le proprie capacità a disposizione della sicurezza del territorio, delle istituzioni e della popolazione.

Questa ricorrenza verrà sicuramente ricordata come una giornata storica per i Finanzieri della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Pisa, un prestigioso Reparto di volo del Corpo che da 60 anni opera al servizio della collettività e dell’Istituzione del Corpo.

Fonte: Reparto Operativo Aeronavale  Guardia di Finanza – Livorno
Testo e immagini: Stefano Monteleone, Gianluca Conversi, Sez. Aerea di Pisa

Rispondi