Angela Natale Boeing Italia

Boeing Italia: la presidente Angela Natale agli Aerospace & Defense Meetings 2023 di Torino

La Presidente di Boeing Italia, Angela Natale, è intervenuta durante la tavola rotonda “Building back: ramping up investment in resilience” organizzata in occasione degli Aerospace & Defense Meetings 2023 in corso in questi giorni a Torino, l’unico evento internazionale di matchmaking per l’industria aerospaziale e della difesa in Italia che nell’arco di tre giorni, dal 28 al 30 novembre, permette alle aziende partecipanti di incontrarsi, costruire relazioni commerciali mirate e sviluppare nuovi progetti con partner provenienti da tutto il mondo.

Boeing è presente in Italia da oltre 70 anni, periodo in cui ha sviluppato ha una lunga e proficua relazione con l’industria aerospaziale e della difesa, le forze armate e le compagnie aeree. Oggi in Italia possiamo contare su 30 fornitori di prima fascia, con una spesa annuale di circa 1 miliardo di dollari e una ricaduta occupazionale importante.

Per aiutare le aziende italiane a lavorare con importanti attori internazionali ed entrare nel mercato globale, Boeing ha organizzato diversi workshop nel corso degli anni per illustrare alle aziende italiane come opera Boeing e come diventare un nostro partner. Recentemente, in collaborazione con l’Agenzia Italiana per il Commercio Estero (ICE), abbiamo organizzato il Boeing Industry Day, un evento in cui abbiamo presentato le nostre attività e i requisiti futuri, e pianificato incontri commerciali con 45 aziende del settore.

Come Boeing, siamo inoltre fortemente impegnati per favorire la decarbonizzazione del trasporto aereo con l’obiettivo di raggiungere le zero emissioni nette nel settore dell’aviazione civile entro il 2050. A tal proposito, lo scorso gennaio Boeing è stata scelta da NASA come partner fondamentale nell’ambito del programma Sustainable Flight Demonstrator, che prevede la collaborazione tra l’industria, il mondo accademico e altre organizzazioni governative per elaborare la generazione di aerei per il futuro. Il fulcro del progetto è l’X-66A, un aereo dimostratore sperimentale che dovrebbe fare il suo primo volo dimostrativo entro il 2028.

Parallelamente, da oltre 15 anni stiamo studiando l’utilizzo dell’idrogeno nelle celle a combustibile a bordo degli aeromobili, che permetterebbe di ridurre considerevolmente le emissioni di carbonio durante le operazioni di volo.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp