X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Boeing chiuderà la produzione dell’F/A-18 Super Hornet nel 2025

@ Aviation Report / TF74

Boeing prevede di chiudere la produzione del caccia F/A-18 Super Hornet alla fine del 2025 dopo la consegna degli ultimi aerea della US Navy. La produzione potrebbe essere estesa al 2027 se il Super Hornet venisse selezionato da un cliente internazionale. Molto probabilmente si fa riferimento alla Marina Militare indiana che ha un requisito per 57 nuovi aerei e sta prendendo in considerazione il caccia francese Dassault Rafale M e/o il caccia americano Boeing F/A-18E/F Super Hornet Block III entrambi testati dall’India su uno ski-jump installato a terra presso la base aerea di Hansa a Goa.

Stiamo pianificando il nostro futuro e la costruzione di aerei da combattimento è nel nostro DNA“, ha affermato Steve Nordlund, vicepresidente di Boeing Air Dominance e leader del sito di St. Louis. “Mentre investiamo e sviluppiamo la prossima era di capacità, stiamo applicando la stessa innovazione e competenza che hanno reso l’F/A-18 un cavallo di battaglia per la Marina degli Stati Uniti e le forze aeree di tutto il mondo per quasi 40 anni“.

La decisione di produzione dell’F/A-18 consentirà a Boeing di:

  • Reindirizzare le risorse verso i futuri programmi di aeromobili militari: per supportare il lavoro sulla prossima generazione di velivoli avanzati con e senza equipaggio, Boeing prevede di costruire tre nuove strutture all’avanguardia a St. Louis. Queste strutture, così come il nuovo Advanced Composite Fabrication Center in Arizona e il nuovo impianto di produzione MQ-25 presso l’aeroporto MidAmerica St. Louis, rappresentano un investimento di oltre 1 miliardo di dollari.
  • Boeing ha investito 700 milioni di dollari negli aggiornamenti dell’infrastruttura di St. Louis durante l’ultimo decennio, consentendo l’introduzione di nuove tecniche di progettazione e costruzione che semplificano i processi e migliorano la qualità iniziale.
  • Aumentare la produzione di nuovi programmi di difesa critici: Boeing St. Louis aumenterà la produzione del primo sistema di addestramento completamente digitale al mondo, il T-7A Red Hawk, e del primo velivolo di rifornimento autonomo schierato su portaerei, l’MQ-25 Stingray, insieme alla produzione in corso dei nuovi F-15EX Eagle II e le componenti alari del 777X.

La chiusura delle linea di produzione del Super Hornet permetterà, inoltre, alla Boeing di focalizzarsi sugli sforzi di modernizzazione e aggiornamento del velivolo. Boeing continuerà a sviluppare capacità avanzate e aggiornamenti per la flotta globale F/A-18 Super Hornet e EA-18G Growler.

Per tutto il prossimo decennio, tutti i Super Hornet Block II in Service Life Modification riceveranno la suite di funzionalità Block III. Boeing continuerà inoltre ad aggiungere capacità avanzate di attacco elettronico come parte delle modifiche Growler in corso.

Dal debutto dell’F/A-18 Hornet nel 1983, Boeing ha consegnato più di 2.000 Hornet, Super Hornet e EA-18G Growler a clienti di tutto il mondo, tra cui Marina degli Stati Uniti, Australia, Canada, Finlandia, Kuwait, Malesia, Spagna e Svizzera.

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto