Airbus - Boeing - Spirit AeroSystems
@ Unsplash / Douglas Bagg

Boeing acquisisce Spirit AeroSystems

Boeing ha annunciato oggi di aver stipulato un accordo definitivo per acquisire Spirit AeroSystems. L’operazione è una transazione interamente azionaria con un valore patrimoniale di circa 4,7 miliardi di dollari, pari a 37,25 dollari per azione. Il valore totale della transazione è di circa 8,3 miliardi di dollari, inclusi i debiti netti riportati più recenti di Spirit. Anche Airbus firma un accordo preliminare vincolante con Spirit AeroSystems.

Ogni azione ordinaria di Spirit sarà scambiata con un numero di azioni ordinarie Boeing pari a un rapporto di scambio compreso tra 0,18 e 0,25, calcolato come 37,25 dollari diviso per il prezzo medio ponderato per il volume delle azioni Boeing nel periodo di 15 giorni di negoziazione che termina due giorni di negoziazione prima della chiusura (soggetto a un minimo di 149,00 dollari per azione e a un massimo di 206,94 dollari per azione).

Gli azionisti di Spirit riceveranno 0,25 azioni Boeing per ciascuna delle loro azioni Spirit se il prezzo medio ponderato per il volume è pari o inferiore a 149,00 dollari, e 0,18 azioni Boeing per ciascuna delle loro azioni Spirit se il prezzo medio ponderato per il volume è pari o superiore a 206,94 dollari.

Crediamo che questo accordo sia nel migliore interesse del pubblico, dei nostri clienti, dei dipendenti di Spirit e Boeing, dei nostri azionisti e del paese in generale”, ha dichiarato Dave Calhoun, Presidente e CEO di Boeing. “Reintegrando Spirit, possiamo allineare completamente i nostri sistemi di produzione commerciale, inclusi i nostri sistemi di gestione della sicurezza e della qualità, e la nostra forza lavoro agli stessi obiettivi, incentivi e risultati, incentrati sulla sicurezza e sulla qualità”.

L’acquisizione di Spirit AeroSystems da parte di Boeing includerà sostanzialmente tutte le operazioni commerciali correlate a Boeing, nonché ulteriori operazioni commerciali, di difesa e post-vendita. Nell’ambito della transazione, Boeing collaborerà con Spirit per garantire la continuità delle operazioni a supporto dei clienti e dei programmi di Spirit acquisiti, incluso il lavoro con il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e i clienti della difesa di Spirit riguardo alle missioni di difesa e sicurezza.

Siamo orgogliosi del ruolo che Boeing svolge nel supportare i nostri uomini e donne in uniforme e ci impegniamo a garantire la continuità per i programmi di difesa di Spirit AeroSystems”, ha continuato Calhoun. L’accordo finale renderebbe la Boeing un fornitore importante del bombardiere B-21 costruito dalla Northrop Grumman, dell’elicottero da trasporto pesante CH-53K prodotto dalla Lockheed Martin e dell’elicottero V-280 Valor che sarà prodotto dalla Bell Textron.

Inoltre, Airbus SE ha firmato un accordo preliminare vincolante con Spirit AeroSystems per una potenziale acquisizione di importanti attività correlate ad Airbus, in particolare la produzione di sezioni di fusoliera dell’A350 a Kinston, North Carolina, USA, e a St. Nazaire, Francia; delle ali e della sezione centrale della fusoliera dell’A220 a Belfast, Irlanda del Nord, e Casablanca, Marocco; nonché dei piloni dell’A220 a Wichita, Kansas, USA.

Con questo accordo, Airbus mira a garantire la stabilità dell’approvvigionamento per i suoi programmi di aeromobili commerciali attraverso una soluzione più sostenibile, sia operativamente che finanziariamente, per i vari pacchetti di lavoro di Airbus di cui Spirit AeroSystems è attualmente responsabile.

Patrick M. Shanahan, Presidente e Amministratore delegato di Spirit, ha detto che “… siamo orgogliosi del ruolo che abbiamo svolto nei programmi di Airbus e crediamo che portare questi programmi sotto la proprietà di Airbus consentirà una maggiore integrazione e allineamento“.

La transazione coprirà l’acquisizione di queste attività. Airbus riceverà un compenso di USD 559 milioni da Spirit AeroSystems, per un importo nominale di USD 1,00, soggetto ad aggiustamenti anche in base al perimetro finale della transazione. La conclusione di accordi definitivi rimane subordinata a un processo di due diligence.  Pur non essendoci alcuna garanzia che l’operazione sarà conclusa, tutte le parti sono disposte e interessate a lavorare in buona fede per progredire e completare questo processo nel modo più tempestivo possibile.

Inoltre, Spirit AeroSystems  propone di cedere alcune delle sue operazioni. Queste includono le attività e le operazioni di Spirit a Subang, Malesia, Prestwick, Scozia che supportano i programmi Airbus e Belfast, Irlanda del Nord, ad eccezione di quelle che supportano i programmi Airbus. La transazione dovrebbe concludersi a metà del 2025 ed è soggetta alla vendita delle operazioni di Spirit relative a determinati pacchetti di lavoro commerciale Airbus e alla soddisfazione delle condizioni di chiusura abituali, incluse le approvazioni regolamentari e degli azionisti di Spirit.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads