X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Bayraktar TB3 raggiunge 30.000 piedi di altitudine

@ Baykar

Prosegue il processo di sperimentazione del Bayraktar TB3, un velivolo senza pilota armato sviluppato in Turchia a livello nazionale ed esclusivo da Baykar. Dopo aver effettuato il suo primo volo il 27 ottobre 2023, in omaggio al centenario della Repubblica di Turchia, il TB3 ha superato i test di prestazione a media quota e ha completato con successo i test di misurazione del suo sistema e delle prestazioni di resistenza in alta quota.

Il Bayraktar TB3 ha superato con successo il test delle prestazioni del sistema ad alta quota raggiungendo un’altitudine di 30.000 piedi nel volo effettuato presso il centro di addestramento e test di volo AKINCI nel distretto di Çorlu di Tekirdağ. L’UCAV turco, decollato con il motore PD-170 sviluppato localmente da TEI, ha completato con successo tutti i test misurando il sistema e le sue prestazioni ad alta quota.

Il drone era stato esposto pubblicamente per la prima volta al TEKNOFEST Istanbul presso l’aeroporto Atatürk tra il 27 aprile e il 1 maggio 2023, nell’ambito dell’evento organizzato per coronare il centenario della Repubblica di Turchia.

Inoltre, il drone turco Bayraktar TB3, progettato con ali pieghevoli, e il primo aereo da combattimento senza pilota della Turchia, il Bayraktar KIZILELMA, sono stati esposti anche sul ponte di volo dell’unità navale TCG Anadolu, precedentemente chiamata la prima nave porta-droni al mondo. Il TB3 sarà, così, il primo velivolo senza pilota armato al mondo con la capacità di decollare e atterrare da navi a pista corta come la TCG Anadolu.

Il presidente del consiglio di amministrazione e leader tecnologico di Baykar, Selçuk Bayraktar, aveva annunciato di aver pianificato di avviare i test per il TB3 sulla nave TCG Anadolu nel 2024. Le capacità che avrà il Bayraktar TB3 rappresenteranno un’importante innovazione per i droni di questa classe anche perché avrà la capacità di comunicazione oltre la linea di vista, quindi potrà essere controllato da distanze molto lunghe. Pertanto, avrà un effetto moltiplicatore sul potere deterrente della Turchia eseguendo missioni di ricognizione-sorveglianza, intelligence e attacco contro obiettivi fuori dai confini nazionali con munizioni intelligenti con le quali sarà equipaggiato.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto