L’esercitazione congiunta tra la Russia e la Serbia BARS si è svolta dal 1 al 5 Ottobre 2018 a partire dalla base aerea di Batajnica. L’esercitazione ha coinvolto equipaggi congiunti dei due paesi su velivoli MiG-29 ed elicotteri Mi-17. Il tema principale è stato quello della difesa dello spazio aereo della Serbia e la ricerca ed soccorso di equipaggi in difficoltà.

L’esercitazione alla sua quarta edizione anno dopo anno è diventata ormai un appuntamento fisso per la Serbia e la Russia ed ha visto l’utilizzo dei caccia Mig-29 sia monoposto che biposto con equipaggi misti serbo-russi e degli elicotteri Mi-17 con le forse speciali per le missioni di combat SAR.

Durante l’esercitazione sono state praticate missioni di ricerca e il soccorso, esercitato il controllo e la protezione dello spazio aereo anche con combattimenti aerei simulati, il trasporto aereo, l’assalto aereo, l’evacuazione di feriti e il loro trasporto verso le installazioni mediche. Questo evento ha fornito l’opportunità per il trasferimento e lo scambio di esperienze e conoscenze e l’interoperabilità tra gli equipaggi dei due paesi.

La parteciapazione a questa esercitazione prevede un alto livello di prontezza al combattimento da parte dei piloti che esercitano le attività più complesse come la ricerca e il soccorso, il combattimento aereo e l’attacco ad obiettivi terrestri anche a bassa quota.

Le esperienze acquisite durante l’esercitazione sono state preziose sia per i piloti serbi che per quelli russi poichè a seconda del paese in cui viene svolta l’esercitazione, si apprendono le procedure dell’altro. La BARS, infatti, è condotta alternativamente nella Federazione Russa e nella Repubblica di Serbia.

Fonte e photo credits: Serbian Ministry of Defence – www.mod.gov.rs

Rispondi