X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


BAE Systems fornirà sistemi avanzati di missione di guerra elettromagnetica per la flotta EA-37B dell’USAF

@ L3Harris

BAE Systems fornirà sistemi di missione avanzati di guerra elettromagnetica (EW) per gli aerei, dal settimo al decimo, della crescente flotta dei velivoli da attacco elettronico EA-37B dell’aeronautica militare americana. I sistemi di missione Baseline 4 di prossima generazione forniranno potenti capacità di attacco elettromagnetico a lungo raggio per interrompere e sopprimere l’uso dello spettro elettromagnetico da parte del nemico per le comunicazioni, la navigazione e la difesa aerea.

Le capacità EW uniche dell’EA-37B lo rendono una risorsa potente per l’aeronautica militare americana e le forze alleate“, ha affermato Duane Beaulieu, direttore tecnico Compass Call presso BAE Systems. “Con l’entrata in linea della flotta EA-37B, l’US Air Force sarà meglio equipaggiata per dominare lo spettro elettromagnetico”.

Compass Call è l’unica piattaforma di disturbo per la guerra elettromagnetica a lungo raggio e a spettro completo del Dipartimento della Difesa americano. La flotta di 14 velivoli EC-130H Compass Call verrà sostituita con 10 (+4) velivoli EA-37B modernizzati. Le moderne cellule dell’EA-37B aiuteranno a mantenere la prontezza per la missione e forniranno miglioramenti in velocità, altitudine, resistenza e sopravvivenza.

BAE Systems fornisce i sistemi di missione Compass Call da decenni, evolvendo continuamente la tecnologia per affrontare le minacce moderne e riprogettando l’hardware per il cross-deck sulla cellula più piccola dell’EA-37B. A settembre 2023, il primo aereo EA-37B è stato consegnato all’aeronautica militare americana e la piattaforma è attualmente in fase di test di sviluppo operativo.

La missione Compass Call è contrastare le capacità di comando e controllo, elaborazione dati, comunicazioni, sistemi di combattimento e di intelligence, sorveglianza, ricognizione e targeting (C5ISRT) dei nemici. I futuri sforzi di modernizzazione del sistema di missione miglioreranno le operazioni anti-C5ISRT e utilizzeranno un’architettura aperta per inserire rapidamente nuove capacità per affrontare le minacce in evoluzione. BAE Systems produce il sistema di missione EA-37B a Hudson, nel New Hampshire.

Il velivolo da attacco elettronico EA-37B Compass Call

La piattaforma L3Harris ha integrato il sistema di missione EC-130H Compass Call in un moderno business jet Gulfstream G550 presso il suo centro di missione aerea di Waco, in Texas. L’aereo EA-37B ha maggiore velocità, resistenza e funzionamento ad alta quota per una migliore sopravvivenza e portata per poter fornire le capacità di EA. Il 55th Electronic Combat Group sarà il futuro utilizzatore del nuovo velivolo da guerra elettronica americano.

L’EC-130H, basato sul velivolo da trasporto C-130, ha una velocità di crociera di 482 km/h e un’autonomia di 3.690 km, significativamente più lento e con meno autonomia del suo successore, il business jet G550 su cui si basa l’EA-37B, che ha una velocità di crociera di 940 km/h e un’autonomia di 8.500 km. BAE Systems, che ha costruito i sistemi EW dell’EC-130H originale, gestisce anche i sistemi di missione del nuovo EA-37B. Oggi l’US Air Force gestisce una flotta di 14 EC-130H legacy Compass Call, sette dei quali sarebbero stati finora ritirati.

Gli EA-37B saranno dotati anche di tecnologie aggiuntive destinate a interrompere i sensori e gli strumenti di comunicazione nemici. L’aggiornamento della capacità EW dell’US Air Force è vitale per il concetto di guerra “All Domain Operations” perseguito dal Pentagono.

Nel corso della vita del programma, L3Harris dovrebbe costruire in totale 14 EA-37B operativi ed un aereo da addestramento. Un aumento del budget dedicato a questo particolare velivolo ha consentito di aumentare a 14 gli iniziali 10 velivoli previsti dal programma, quindi con una sostituzione 1 a 1 tra gli EC-130 e gli EC-37.

Secondo i documenti di bilancio, al momento sarebbero stati acquistati sei G550. I primi cinque velivoli saranno dotati di equipaggiamento di missione “baseline 3” che unisce i sistemi dell’EC-130H con le nuove tecnologie. Il sesto aereo EC-37B riceverà l’apparecchiatura “baseline 4”, che introdurrà un’architettura di sistemi aperti che consentirà nuovi payload EW, di guerra elettronica, e di ridurre il costo complessivo degli aggiornamenti futuri.

I nuovi G550 offrono una maggiore velocità e autonomia rispetto alla cellula originale EC-130H e aumenteranno la capacità di sopravvivenza sul campo di battaglia. Inoltre la nuova piattaforma fornirà ai comandanti una migliore capacità di jamming stand-off e flessibilità per contrastare comunicazioni sofisticate e minacce radar.

Le capacità del Gulfstream G550 di volare a quote più elevate consentirà alla sua attrezzatura di guerra elettronica e di intelligence di arrivare significativamente più lontano e sarà in grado di raggiungere un’area operativa e tornare a casa molto più velocemente.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto