Elisoccorso notturno in Italia
@ Babcock Italia

Babcock potenzia le capacità di volo notturno del suo servizio di elisoccorso in Italia

Negli ultimi 5 anni il servizio notturno di elisoccorso in Italia fornito da Babcock è cresciuto del 75%, con 5.445 missioni notturne svolte solo da gennaio a ottobre 2021. L’utilizzo dell’elicottero anche di notte diventa vitale contro le patologie “tempo-dipendenti”, dove servono tempi di intervento ridotti.

La società aerospaziale, della difesa e della sicurezza Babcock International sta potenziando la tecnologia impiegata nelle operazioni di eliambulanza aerea, condotte in Italia, con un grande sviluppo anche delle abilità dei suoi piloti di volare di notte e mantenere le comunità al sicuro.

Con un aumento di utilizzo del 75% negli ultimi cinque anni, il “volo notturno” è ora una parte fondamentale della capacità operativa delle aeroambulanze gestite da Babcock, che consente interventi rapidi in casi urgenti, come infarto, ictus, traumi gravi e emergenze materno-infantile.

I piloti di aeroambulanza Babcock che effettuano voli notturni non sono più vincolati all’utilizzo di siti di atterraggio certificati grazie a una modifica delle regole di volo e all’introduzione in Italia, da parte di Babcock, di due soluzioni innovative, ovvero i visori per la visione notturna (NVG, Night Visions Goggles) e un sistema di illuminazione ad alta intensità che è montato sotto l’elicottero.

Grazie a questa tecnologia e sostenuti da un addestramento specializzato e da alcuni adattamenti ai loro elicotteri, i piloti Babcock stanno sfruttando appieno l’NVG: nei primi dieci mesi del 2021 sono già state effettuate 5.445 missioni notturne, di cui 2.737 hanno comportato l’utilizzo di NVG.

Negli ultimi mesi la ricerca tecnologica ha consentito nuovi sviluppi e un ulteriore salto di qualità nel servizio notturno. Grazie all’introduzione di un nuovo sistema di fari ad alta intensità, montato sotto il corpo dell’elicottero, l’aereo può ora atterrare di notte, senza illuminazione a terra, diventando così autonomo e in grado di intervenire ovunque.

Con oltre 35 anni di esperienza nel settore dei servizi di emergenza aerea in Italia, i suoi 52 elicotteri, 270 piloti e la gestione di oltre il 60% delle basi del Paese, Babcock è il più grande operatore di elisoccorso in Italia e il primo ad aver avviato sia il servizio notturno che l’utilizzo dell’NVG.

Elisoccorso notturno in Italia

Giuseppe Spoliti, amministratore delegato di Babcock Italia ha dichiarato: “La possibilità di utilizzare l’elicottero, anche di notte, consentendo un intervento e un trasporto immediati, è di vitale importanza per ridurre i tempi di intervento contro molte malattie e traumi, dove pochi minuti possono cambiare la vita. Per questo Babcock è onorata di aver lanciato e sviluppato questo servizio in Italia”.

Fin dalle prime fasi dello studio, abbiamo messo tutto il nostro know-how a disposizione delle istituzioni e del servizio sanitario, sempre nell’ottica di poter tutelare la salute dei cittadini in qualsiasi luogo e in ogni momento della giornata“, ha concluso Spoliti.

Jon Hall, Chief Innovation and Technology Officer di Babcock, ha aggiunto: “In tutta la nostra attività, i nostri dipendenti stanno sviluppando e integrando soluzioni tecnologiche che hanno un impatto diretto su ciò che facciamo e forniamo in alcuni degli ambienti più difficili in cui lavoriamo; in questo caso l’impatto diretto è sulla sicurezza delle persone e sulla loro vita. Naturalmente l’innovazione non è solo nella tecnologia, ma anche nelle grandi capacità del nostro personale, che mette la sicurezza degli altri al primo posto ogni giorno, e per Babcock, di far funzionare questa tecnologia per noi, per creare un ambiente e un mondo più sicuro in cui tutti noi possiamo vivere”.

Immagini: Babcock Italia