X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


Astral Knight 2024: arrivano gli aerei militari americani in Lituania, Polonia e Romania

@ US Air Force / Raya Feltner

Piloti e aerei militari americani dell’US Air Force, basati nel teatro europeo, hanno dato il via lo scorso 10 maggio all’esercitazione Astral Knight 2024 (AK24) nelle basi operative avanzate in Lituania, Polonia e Romania.

La AK24 è l’esercitazione di difesa aerea e missilistica integrata di punta del Comando Europeo degli Stati Uniti focalizzata sullo sviluppo e l’impiego dell’architettura IAMD – Integrated Air and Missile Defense di coalizione a livello di teatro. L’esercitazione presenterà scenari di volo e di combattimento simulato, concentrati sulla Polonia e sugli Stati Baltici.

Esercitazioni come la Astral Knight sono progettate per migliorare la manovrabilità e l’integrazione tra alleati e partner degli Stati Uniti, tutti elementi fondamentali per la nostra strategia di combattimento in tutta Europa e in Africa“, ha affermato il Tenente Generale Johnny Lamontagne, vice comandante delle Forze Aeree degli Stati Uniti in Europa e Africa. “L’Astral Knight continuerà a rafforzare l’interoperabilità tra alleati e partner, convalidando al contempo le nostre capacità integrate di difesa aerea e missilistica”.

Anche aviatori e aerei dell’Air National Guard degli Stati Uniti sono arrivati in Europa per supportare l’AK24. L’esercitazione ospiterà più di 50 aerei militari americani, tra cui: F-35A dalla base aerea di Lakenheath, F-16 dalle basi aeree di Aviano e Spangdahlem, HH-60G sempre da Aviano, KC-135 dalle basi aeree di Mildenhall e Kansas ANG, droni MQ-9 dalla base aerea di Whiteman e droni RQ-4 dalla base aerea di Grand Forks.

Un totale di sei alleati NATO partecipano all’AK24, tra cui: Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Regno Unito e Stati Uniti. Ci saranno anche osservatori provenienti da Danimarca e Grecia. I partecipanti all’esercitazione si concentreranno sul test dello spiegamento e del sostegno delle risorse e delle capacità IAMD, esercitando al contempo i piani di difesa per le operazioni aeree distribuite attraverso il concetto ACE.

L’esercitazione dimostrerà inoltre la capacità del comando americano USAFE-AFAFRICA di trasferire il controllo operativo di risorse e personale al Comando Aereo Alleato della NATO (NATO Allied Air Command).

La collaborazione con gli alleati della NATO rafforza le capacità di difesa collettiva dell’organizzazione in tutto il teatro europeo. Attraverso la tempestiva collaborazione e integrazione degli sforzi di difesa aerea e missilistica alleati, compresi sforzi come l’esercitazione Astral Knight 2024, USAFE-AFAFRICA e le nazioni della NATO scoraggiano l’aggressione da parte di potenziali avversari e rimangono pronte ad affrontare le minacce comuni.

Il Comando ha investito in sensori avanzati, radar e tecnologie di sorveglianza e li ha integrati con alleati e partner per sviluppare un quadro completo e accurato di consapevolezza situazionale comune. Tali capacità consentono un efficace rilevamento, tracciamento e identificazione di minacce aeree e missilistiche potenzialmente ostili.

Sono stati potenziati i sistemi IAMD incorporando misure offensive e difensive su più componenti per creare una forza alleata completa, in grado di impedire a un nemico di impiegare con successo armi aeree e missilistiche offensive per attaccare la sovranità della NATO, adottando un design di difesa multilivello e multidominio per contrastare efficacemente varie minacce.

L’AK24 rientra nel più ampio programma di esercitazioni del Dipartimento della Difesa americano denominato Esercitazione Globale su Larga Scala 2024 (Large Scale Global Exercise). Il programma comprende una serie di attività militari congiunte e multinazionali per dimostrare la solida presenza globale degli Stati Uniti, nonché la coesione di alleanze globali durature e partenariati dedicati a sicurezza e stabilità.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp e sul nuovo canale Threads

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto