La Bulgaria, la Croazia, l’Ungheria e la Slovenia hanno aperto il centro addestramento congiunto per le operazioni aeree con le forze speciali, il Multinational Special Operations Aviation Training Centre nel corso di una cerimonia tenutasi a Zara, in Croazia l’11 dicembre 2019. Il centro di addestramento è dedicato alla formazione degli equipaggi aerei responsabili del trasporto delle forze per le operazioni speciali.

L’inaugurazione è stata ospitata dal Vice Primo Ministro e Ministro della Difesa croato Damir Krstičević, a cui hanno partecipato ministri della difesa e rappresentanti dei quattro alleati, nonché il Capo di Stato Maggiore Generale delle forze armate croate Mirko Šundov, Vice Segretario Generale della NATO per gli investimenti nel settore della difesa, Camille Grand, e il comandante del quartier generale delle operazioni speciali della NATO, il Tenente Generale Eric P. Wendt.

Il programma multinazionale per l’addestramento aereo al supporto alle forze speciali incarna ciò che la NATO rappresenta: gli alleati raggiungono più obiettivi insieme di quanto non possano mai individualmente“, ha affermato il Segretario Generale aggiunto Camille Grand. Ha aggiunto: “impegnandosi a formare la prossima generazione di equipaggi aerei delle forze speciali in un unico luogo, voi – i partecipanti – state gettando le basi per operazioni congiunte sempre più fluide“.

Il centro di addestramento inizierà a lavorare nel 2020 con la formazione accademica, prima dell’addestramento al volo che dovrebbe iniziare nel 2021. La scelta di Zara, come base aerea, offrirà diverse opportunità di addestramento per gli equipaggi di elicotteri in vari contesti geografici, dalla montagna al mare alle isole.

Il Multinational Special Operations Aviation Training Centre è supportato dal quartier generale delle operazioni speciali della NATO e beneficia di legami informali con le comunità aeronautiche delle operazioni speciali di alleati selezionati. Questa cooperazione delle forze per operazioni speciali è unica nella NATO. Applicando gli standard NATO, aumenterà l’interoperabilità tra i partecipanti, in tutta l’Alleanza e con i partner NATO. Pertanto, ulteriori alleati e nazioni partner potrebbero decidere di aderire al Multinational Special Operations Aviation Training Centre in futuro, il che potrebbe portare a un’ulteriore espansione della capacità del centro addestramento.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi