Airbus amplia le sue attività SAF (Sustainable Aviation Fuel) includendovi ora anche le consegne di aeromobili effettuate dal suo stabilimento di Amburgo, in Germania. Air Transat ha infatti preso in consegna due nuovissimi A321LR, in leasing da AerCap, che hanno utilizzato una miscela con il 10% di carburante sostenibile per l’aviazione per il primo volo, senza scalo, da Amburgo a Montreal, in Canada.

Dal dicembre 2019, Airbus effettua con successo voli SAF da Amburgo con il suo aeromobile da trasporto Beluga. La consegna odierna è un’altra pietra miliare che sottolinea il continuo impegno di Airbus nel ridurre al minimo l’impatto ambientale del trasporto aereo. Airbus è infatti il primo produttore di aeromobili a offrire ai clienti la possibilità di ricevere nuovi aeromobili con carburante sostenibile nei loro serbatoi. Questi voli di consegna sono disponibili dal 2016, a partire dalla sede centrale di Airbus a Tolosa, in Francia, seguita successivamente dallo stabilimento di Mobile, in Alabama (USA).

Airbus offre questa opzione come parte della sua strategia per promuovere l’uso più regolare di carburanti sostenibili nel settore dell’aviazione. Il carburante per gli aerei A321LR di Air Transat consegnati da Amburgo è stato fornito da Air bp e prodotto da Neste.

Airbus e Air Transat cooperano da molto tempo su progetti di sostenibilità ambientale. Airbus ha sostenuto il vettore nel lancio del suo programma ambientale 13 anni fa ed entrambe hanno lavorato insieme su progetti ambientali come ad esempio l’efficienza del carburante. Air Transat opera aeromobili Airbus a corridoio singolo e widebody dal 1999.

La sostenibilità e l’efficienza sono essenziali per i nostri clienti e per Airbus. Lo sviluppo di carburante sostenibile per l’aviazione avrà un ruolo chiave nella riduzione dell’impatto ambientale dell’industria aeronautica. Utilizzando carburanti sostenibili per l’aviazione sui voli di consegna con partner come AerCap e Air Transat, che fanno volare l’aeromobile da Amburgo alla loro base canadese senza scalo, intraprendiamo azioni concrete per contribuire ad un futuro eco-sostenibile dell’aviazione“, ha detto Christian Schererer, Chief Commercial Officer di Airbus.

Siamo molto lieti di far parte di questa storica pietra miliare lavornado insieme ai nostri partner di Airbus e al nostro cliente di lunga data, Air Transat, contribuendo così al raggiungimento dei loro obiettivi di sostenibilità“, ha dichiarato Philip Scruggs, Presidente e Chief Commercial Officer di AerCap. “AerCap è impegnata nella transizione verso un’aviazione più sostenibile e si è prefissata l’obiettivo di convertire circa i due terzi della sua flotta con aeromobili di ultima generazione entro il 2021“.

È un onore per noi e un segno di fiducia da parte di Airbus essere il suo primo cliente ad approfittare di questa nuova opzione di consegna dallo stabilimento di Amburgo“, ha dichiarato Jean-François Lemay, Presidente e Direttore Generale di Air Transat. “Questa iniziativa è parte del nostro impegno a ridurre le nostre emissioni di CO2, contribuendo al tempo stesso al raggiungimento degli ambiziosi obiettivi di decarbonizzazione del settore dell’aviazione“.

Entrambi i voli di consegna erano neutrali in termini di CO2 perché la parte di carburante è stata compensata dall’acquisto di crediti di carbonio. “Siamo orgogliosi di essere il primo vettore canadese ad operare voli a emissioni zero e continueremo a perseguire il nostro impegno a fornire ai nostri passeggeri un’esperienza di viaggio che tenga conto del nostro impatto ambientale“, ha continuato Lemay.

Print Friendly, PDF & Email
 

Rispondi