Air Italy e Qatar Airways hanno siglato una partnership di code-share, attiva dal 17 aprile 2018, per offrire ai clienti di entrambe le Compagnie un servizio di connettività avanzata tra le sette principali destinazioni in Italia, il Qatar, le Maldive e Singapore.

In base all’accordo, infatti, il codice “IG” di Air Italy sarà posto sui voli Qatar Airways tra Doha e Roma Fiumicino, Milano Malpensa, Pisa e Venezia, così come sui voli tra Doha e Singapore e le Maldive. Allo stesso tempo, Qatar Airways inserirà il suo codice “QR” sui voli Air Italy tra Milano Malpensa e Roma Fiumicino, Napoli, Olbia, Palermo, Catania e Lamezia Terme, nonché tra Roma Fiumicino e Olbia.

Qatar Airways Group Chief Executive, His Excellency Mr. Akbar Al Baker, ha dichiarato: “Siamo lieti di annunciare il lancio di questo code-share con Air Italy. Il nuovo accordo offrirà ai passeggeri di Qatar Airways un servizio ideale per connettere le nostre quattro destinazioni italiane con ulteriori mete nazionali, tutte da esplorare in questo splendido Paese. Questo code-share tra Qatar Airways e Air Italy, dimostra il rafforzamento dei legami tra Italia e Qatar; due paesi che condividono già molte relazioni economiche“.

Il Vice Presidente Esecutivo di Air Italy Marco Rigotti ha dichiarato: “L’avvio di questa partnership con Qatar Airways è una buona notizia per i passeggeri di entrambe le Compagnie. I nostri clienti possono ora beneficiare di una nuova scelta per visitare Doha o per raggiungere, via Doha, le spiagge di sabbia bianca delle Maldive e una delle città asiatiche più moderne e attive, come Singapore. Siamo inoltre entusiasti di accogliere i passeggeri di Qatar Airways a bordo dei nuovi voli Air Italy per visitare l’Italia e in particolare il Centro e il Sud, che incarnano la più autentica cultura mediterranea“.

I biglietti aerei per le rotte Doha / Italia e Doha / Singapore-Maldive, nell’ambito dell’accordo di code- share, sono disponibili per l’acquisto, tramite i siti Web e i call center di entrambe le Compagnie e presso le agenzie di viaggio, a partire da oggi per le partenze dal 24 aprile.

Air Italy ha inoltre annunciato la nomina quale Chief Operations Officer di di Neil Mills, un professionista dell’aviazione con ampia esperienza e relazioni nell’industria del trasporto aereo, sia nel settore low-cost, sia in quello tradizionale.

Nella posizione appena creata, Neil riferirà al Vice Presidente Esecutivo e avrà il ruolo di coordinare e dirigere tutte le funzioni della Società, in linea con gli indirizzi del Consiglio di Amministrazione. Restano invariate le responsabilità dell’attuale Accountable Manager della Compagnia.

Il Vicepresidente Esecutivo di Air Italy, Marco Rigotti, ha dichiarato: “Diamo un caloroso benvenuto a Neil nel nostro team. Il progetto della nuova Air Italy sta progredendo rapidamente e grazie a Neil ottimizzeremo le prestazioni commerciali, operative e finanziarie della compagnia, tenendo sempre a mente gli obiettivi strategici a lungo termine che vogliamo raggiungere“.

Neil Mills, un britannico sudafricano formatosi in particolare nell’area finanziaria e amministrativa, ha oltre 20 anni di esperienza nel settore dell’aviazione. La sua carriera in questa industria è iniziata nel 1997 con easyJet Limited, dove è rimasto per 12 anni in ruoli progressivamente sempre più rilevanti, fino ad assumere il ruolo di Procurement Director e membro del Management Board. Nel 2009 si è trasferito a Dubai per far parte, in qualità di Chief Financial Officer (CFO), del team che ha fondato flydubai, diventata una delle compagnie aeree con il più rapido tasso di crescita al mondo. Si è poi trasferito a Delhi e, quale Chief Executive Officer (CEO) di SpiceJet Limited, ha guidato la compagnia portando la flotta a 56 aeromobili in 3 anni con una crescita di oltre il 150%. Neil si è poi trasferito a Manila per guidare la squadra di manager incaricata del rilancio di Philippine Airlines Group in qualità di Chief Executive Advisor (CEA). Quest’attività è stata premiata da CAPA Centre for Aviation quale migliore turnaround nel settore compagnie aeree asiatiche del 2015. Il suo ruolo più recente è stato, a partire dal 2016, di Chief Planning and Strategy Officer (CSPO) in Air Berlin, dove ha collaborato con il Consiglio di Amministrazione e gli Azionisti per ristrutturare la società.

Rispondi