coronavirus trasporto aereo
@ pixabay.com / Gerald Friedrich

Gli aeroporti investono e puntano sulla tecnologia per far avanzare la ripresa del settore del trasporto aereo dalla pandemia COVID-19

L’ACI – Airports Council International World ha pubblicato un rapporto che rivela che gli aeroporti hanno accelerato gli investimenti in tecnologia per aiutare la ripresa dalla pandemia COVID-19.

ACI World ha collaborato con SITA negli ultimi 17 anni per l’annuale Airport IT Trends Survey, lo studio più approfondito sulle tendenze IT nel settore aeroportuale globale, che alimenta gli Air Transport IT Insights di SITA. Il rapporto di quest’anno ha rilevato che gli aeroporti sono stati agili nell’adattarsi ai mutevoli requisiti di salute e sicurezza, concentrandosi su soluzioni automatizzate e “contactless”, senza contatto, sia per i clienti che per il personale.

I risultati del sondaggio rivelano che gli aeroporti stanno spendendo il 5,46% dei ricavi nel 2020 in IT, che rappresenta circa 3,5 miliardi di dollari di spesa assoluta, e che il 55% degli aeroporti che hanno risposto stima che i loro budget IT per il 2021 rimarranno gli stessi o aumenteranno.

L’indagine ha rivelato che l’87% degli aeroporti ha confermato che i programmi per affrontare i protocolli di salute e sicurezza dei passeggeri sono stati implementati o sono stati già pianificati. Questi includono sensori, monitoraggio video e robot per monitorare automaticamente le distanze sociali dei passeggeri, i controlli della temperatura, la sanificazione e altri criteri sanitari.

Gli strumenti di business intelligence, che possono essere collegati a queste tecnologie per aiutare il personale a mantenere un ambiente aeroportuale sicuro per tutti i clienti e il personale, si sono classificati al terzo posto degli investimenti principali degli aeroporti. Le offerte di “self-service touchless” negli aeroporti sono state un investimento non sorprendente, con un numero crescente di strutture aeroportuali che hanno implementato queste soluzioni durante la pandemia. La tecnologia biometrica è al centro degli investimenti aeroportuali con il 64% degli aeroporti che mira a implementare gate di imbarco automatici utilizzando la documentazione biometrica e di identificazione entro il 2023, il triplo rispetto al 2020.

Gli aeroporti hanno già fatto così tanto per migliorare l’esperienza del cliente, il nostro settore non può permettersi di perdere terreno su questi progressi, nonostante il momento difficile in cui ci troviamo“, ha affermato Luis Felipe de Oliveira, Direttore generale di ACI World. “Questi risultati sono incoraggianti. Non c’è dubbio che la salute e il benessere dei clienti e la loro esperienza rimangono la priorità assoluta degli aeroporti. Questo non è solo un investimento per soddisfare la domanda della pandemia, ma in linea con una tendenza a lungo termine e un solido investimento per il futuro“.

David Lavorel, CEO SITA di Airports and Borders, ha dichiarato: “Di fronte ad un grave rallentamento nel 2020, l’industria del trasporto aereo è stata costretta a concentrarsi sulla promozione di nuove capacità ed offerte. Le compagnie aeree e gli aeroporti hanno dovuto incorporare rapidamente nuove misure sanitarie come la gestione contactless dei passeggeri e la gestione di nuove informazioni e protocolli sanitari, inclusi i test PCR in molte destinazioni. Per risolvere queste sfide il settore si è rivolto a tecnologie come quella biometrica (83% degli aeroporti), offrendo più app mobili per passeggeri e personale e concentrandosi su servizi IT remoti e virtuali“. 180 responsabili delle decisioni IT in 41 paesi hanno risposto al sondaggio nell’ultimo trimestre del 2020.

Altri risultati degni di nota includono:

  • L’89% degli aeroporti ha confermato di offrire opzioni di check-in self-service
  • Il 64% ha affermato di aver implementato varchi per l’immigrazione abilitati alla tecnologia biometrica
  • Il 77% degli aeroporti implementerà l’infrastruttura o lo ha già fatto, per supportare i punti di contatto biometrici in tutto l’aeroporto
  • Il 67% degli aeroporti implementerà o implementerà gate di imbarco self-service
  • E l’83% degli aeroporti sta implementando un importante programma di sicurezza informatica con l’11% che sta esaminando un programma pilota.

Per la prima volta quest’anno, il sondaggio includeva domande specifiche sulla trasformazione digitale. ACI World sta lavorando a un manuale sull’argomento che verrà pubblicato questa primavera per aiutare gli aeroporti nel loro viaggio di trasformazione digitale.