Il Colonnello Livio Generali, nato  a Siena il 9 febbraio 1972, si è arruolato in Aeronautica Militare nel 1990, entrando nei corsi regolari dell’Accademia Aeronautica con il Corso Marte IV. Ha frequentato il corso di pilotaggio presso la scuola di volo ENJJPT di Sheppard –Texas (USA) negli anni 1994/1995, al termine del quale è stato assegnato alla linea F-104 Starfighter.

AvRep: Colonello Generali, come ha vissuto l’approccio professionale ed umano con questa “Scuola innovativa”? Col. – Ad onor del vero questa realtà non è molto lontana da quanto ho vissuto durante la mia attività operativa, poichè, come ha potuto constatare dal mio curriculum,  dopo i primi anni passati presso Gruppi di Volo Caccia Intercettori (F104), ho svolto attività di volo come istruttore presso l’Accademia Aeronautica Spagnola e, successivamente,  come pilota da trasporto presso il 14° e 31° Stormo. Di fatto quindi, l’incarico di Comandante di una Scuola di Volo su velivoli plurimotori è stata una naturale conseguenza del mio passato operativo, dato che sul  VC-180, al momento dell’incarico, avevo effettuato già più di 1000 ore di volo.

AvRep: L’iter addestrativo delle Scuole Volo AM si è trasformato nel tempo; in un’era super tecnologica quale valore aggiunto apporta il CAE al Training e al know how del pilota militare moderno? Col. – Pur vivendo in un mondo estremamente tecnologico, l’attività di volo non può prescindere dal “fattore umano” che, come recitano le statistiche mondiali, resta comunque il fattore di maggior rischio nel mondo dell’aviazione. Il valore aggiunto del CAE MC è proprio quello di focalizzare l’attenzione del pilota sulla corretta gestione di problematiche quali la capacità decisionale, la coscienza situazionale e la suddivisione dei compiti tra l’equipaggio, elementi essenziali per la corretta gestione della missione di un velivolo plurimotore da supporto.

AvRep: Quanti i corsi Allievi annuali? Col. –  Non c’è un numero annuale prefissato di allievi, molto dipende dall’esigenza di Forza Armata e dal numero di corsi che l’Aeronautica rende disponibili ad altre Forze Armate/Corpi Armati dello Stato, nonché ad eventuali Forze Armate straniere nell’ambito del processo di “internazionalizzazione” di tutte le sue Scuole di Volo. Oltre ai corsi da pilota militare  il CAE MC eroga anche corsi MCC (Multi Crew Cooperation) della durata di due settimane ciascuno e che, ultimamente, si sono attestati su un numero di 10 corsi all’anno.

AvRep: Quante ore volate annualmente dagli assetti dello Stormo? Col. – Le ore variano in funzione del numero di allievi presenti e dalle eventuali altre esigenze istituzionali che dovessero insorgere.

AvRep: Quanti piloti Militari vengono formati ogni anno dal Vostro reparto, e di queste quante donne? Col. – Non c’è un numero fisso; a titolo statistico, dalla sua costituzione come Scuola di Volo nel dicembre del 2013, il CAE MC ha già erogato 32 brevetti di Pilota Militare e, al momento, non abbiamo avuto nessun frequentatore donna: ne aspettiamo sicuramente in futuro. Di contro, al CAE MC abbiamo già due istruttrici di volo con esperienza pregressa da Capo Equipaggio sulle linee P180 e KC767.

CAE Multi Crew Aeronautica Militare

AvRep: Da quali altri reparti (AM e altri Enti o Armi) provengono gli allievi? Col. – Nei corsi BPM abbiamo avuto frequentatori della Guardia di Finanza e dell’arma dei Carabinieri. Per ciò che riguarda i corsi MCC, oltre a piloti provenienti da tutti i Reparti plurimotori dell’Aeronautica Militare o in corso di riassegnazione (provenienti dai Reparti caccia, elicotteri o UAV), sono stati ospitati frequentatori della GDF, dei VVF, della Capitaneria di Porto, della Marina Militare e dell’Aeronautica  militare del Qatar.

AvRep: Il vostro reparto cura l’addestramento anche di allievi di nazioni straniere? Col. –  Al momento non abbiamo allievi stranieri,  ma è in corso un processo di “internazionalizzazione” che ha già comportato l’addestramento di 3 piloti del Qatar nei corsi MCC.

AvRep: Quale sarà il futuro del CAE? Col. – Il CAE MC è in continua evoluzione per fornire un addestramento sempre in linea con le esigenze dell’Aviazione Militare in un contesto di volo misto militare/civile. Per il futuro ci aspettiamo frequentatori delle altre FF.AA. e Corpi Armati dello Stato. Abbiamo attualmente un frequentatore dell’Arma dei Carabinieri e a breve aspettiamo dei frequentatori dei Vigili del Fuoco. Inoltre è molto probabile che nel futuro arriveranno frequentatori del corso BPM stranieri, come già successo per i corsi M.C.C.

AvRep: In sintesi come descrive il CAE Multi Crew? Col. – Il CAE MC è una realtà nuova e stimolante. L’addestramento che viene erogato è attuale, sempre aggiornato e orientato a fornire ai Reparti Operativi piloti militari con un elevato grado di competenza tecnica e non tecnica, capaci di integrarsi rapidamente nelle attività istituzionali e di acquisire in tempi brevi tutte le nozioni necessarie per operare con successo negli attuali complessi e mutevoli scenari internazionali.

Curriculum vitae Comandante, Col. Generali Livio

Comandante CAE MC Livio GeneraliDopo la frequenza del corso di abilitazione al velivolo F104 presso il 4° Stormo di Grosseto negli anni 1995-1996, a giugno 1996 è stato assegnato presso il 22° Gruppo Caccia Intercettori del 51° Stormo di Istrana dove ha svolto gli incarichi di pilota di squadriglia e di Capo Nucleo Voli e Statistica, acquisendo la qualifica di Combat Ready sul velivolo in dotazione.

A seguito della collocazione in posizione quadro del 22° Gruppo Volo nell’anno 1998, è stato trasferito presso il 9° gruppo del 4° Stormo di Grosseto dove ha svolto gli incarichi di Comandante della 97^ Squadriglia e Ufficiale SV di Gruppo. 

Ha partecipato all’operazione “Allied Force” (Kosovo) e ha conseguito le qualifiche di Capo Coppia, Capo Formazione e Force Protection Leader, partecipando al Tactical Leadership Course presso la base aerea di Florennes (Belgio).

Assegnato alla Divisione Formazione Ufficiali – Accademia Aeronautica di Pozzuoli nell’anno 2000, ha svolto l’incarico di Ufficiale di Inquadramento al 3° anno dei corsi regolari e insegnante di navigazione aerea.

Nell’anno 2001 è stato assegnato all’Accademia General del Aire, ubicata presso la base aerea di San Javier in Spagna, nell’ambito del programma di scambio bilaterale Italia-Spagna, dove, tra gli anni 2001 e 2003, ha svolto mansioni di Istruttore di Volo sul velivolo Casa C-101 aviojet e di insegnante di dottrina della Nato.

Rientrato in Italia, è stato assegnato presso il 14° Stormo di Pratica di Mare dove, negli anni compresi tra il 2003 e il 2009 ha svolto gli incarichi di Capo Nucleo Operazioni e Capo Sezione Operazioni del 71° Gruppo nonché di Capo Ufficio operazioni del 14° Stormo, raggiungendo la qualifica di ITO “Trasporto Tattico” sul velivolo P180 Avanti.

Trasferito presso il 31° Stormo a Maggio del 2009, nel settembre dello stesso anno prendeva l’incarico di Comandante del 93° Gruppo Volo che manteneva fino a settembre 2011 volando sui velivoli Falcon 900 EX e EASY ed acquisendo la qualifica operativa di ITO nella specialità “Trasporti Speciali”. 

Dopo la frequenza del 14° Corso presso l’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze, il Colonnello Generali veniva assegnato presso l’Ispettorato per la Sicurezza del Volo dove, dal 2012 al 2014, ricopriva gli incarichi di Capo della 1^ Sezione e Vice Capo Ufficio nell’ambito del 1° Ufficio-Prevenzione, nonché di Capo della 2^ Sezione del 2° Ufficio- Investigazione.

Da maggio a ottobre 2014 veniva assegnato presso la base aerea di Shindand (Afghanistan), dove, nell’ambito dell’operazione ISAF, ricopriva l’incarico di 8° e ultimo Comandante dell’ Air Advisory Team.

Rientrato in Italia, veniva assegnato all’Istituto Superiore della Sicurezza del Volo dove ricopriva l’incarico di Capo Ufficio Formazione e Divulgazione.

A settembre 2015 veniva assegnato presso il Comando Aeroporto di Pratica di Mare con l’incarico di Capo Ufficio Operazioni e a giugno 2016 assumeva l’attuale incarico di Comandante del CAE MC acquisendo la qualifica operativa di Istruttore di Volo sul velivolo P180.

Il Colonnello Generali ha frequentato i seguenti corsi: Corso normale e Corso Comando presso l’ISMA di Firenze, 14° Corso Issmi, 35° Corso Sicurezza Volo, Corso “Accident Investigation for Management” e “Safety Mangement System in aviation” presso l’Università di Cranfield (UK).

È inoltre insignito del distintivo di merito per operazioni belliche –specialità caccia oro e delle onoreficenze per le operazioni Allied Force e ISAF.

P-180 Aeronautica Militare

Il Col. Livio Generali ha al suo attivo circa 4000 ore di volo ed ha operato sui seguenti velivoli: SF 260, T-37, T-38, TF-104G, F104 ASA, Casa C-101, MB 339A, MB 339CD, P180 AVANTI, P180 AVANTI II, Falcon 900 ex, Falcon 900 EASY.

L’autore e Aviation Report desiderano ringraziare per la disponibilità, cortesia e fattiva collaborazione nella realizzazione del reportage: SMA Ufficio Pubblica Informazione, CSAM/ 3^ Regione Aerea di Bari, Comando Aeroporto Pratica di Mare, Col. Pil. Livio Generali Comandante il CAE-MC, Cap. Pil. Marco B., Serg. Paola O.

Testo e Foto: Gianni Scuderi

Rispondi