Giovedì 4 Giugno si è svolto il passaggio di consegne al comando della 46ª Brigata Aerea tra il Generale di Brigata Aerea Girolamo Iadicicco, comandante uscente, e il Generale di Brigata Aerea Alessandro De Lorenzo, comandante subentrante. L’evento, presieduto dal Comandante delle Forze di Supporto e Speciali, Generale di Divisione Aerea Achille Cazzaniga, si è svolto dinanzi alla Bandiera di Guerra del Reparto e con una minima rappresentanza di personale, in linea con le prescrizioni dettate dalla situazione emergenziale in atto.

Il Generale Iadicicco, che lascia la 46ª Brigata Aerea dopo tre anni di comando e che andrà a ricoprire l’incarico di Capo Ufficio Generale del Capo di SMA, ha voluto ringraziare il personale del Reparto nel suo discorso di commiato: “vi ho visti ogni giorno rendere routine ciò che è eccezionale e straordinario, vi ho visto fare cose con una passione ed un’intensità che risponde solo al dovere che ci viene dal nostro giuramento di fedeltà alla Repubblica. Perché noi lavoriamo consapevoli che se la nostra azione dovesse venir meno, altri ne potrebbero subire le conseguenze. Neanche voi stessi, forse, avete la piena consapevolezza di quanto sia grande ciò che fate, perché siete concentrati nel portare a compimento il vostro lavoro, ma vi assicuro, tutti ci ammirano per la dedizione, la professionalità, l’umanità, l’altruismo che da sempre caratterizzano la 46esima“.

Il Generale De Lorenzo, nel suo primo discorso da Comandante della 46ª Brigata Aerea ha ringraziato per la fiducia accordatagli:  “A me lo stimolante compito di dare seguito e continuità all’azione di leadership al fine di valorizzare al meglio le caratteristiche del singolo ed orientarle alla condivisione di un obiettivo comune. Azione per la quale impegno, sin da subito, tutte le mie risorse professionali, intellettuali e morali, con senso del dovere e spirito di sacrificio e con la consapevolezza di potermi avvalere del prezioso, qualificato ed insostituibile apporto di tutti voi”.

Il Generale  Cazzaniga nel sottolineare i numerosi ed importanti traguardi raggiunti dalla 46ª Brigata Aerea negli ultimi tre anni, si è rivolto al personale della Brigata: “siete il vero motore perpetuo del Reparto. Il vostro impegno e la vostra dedizione permettono di realizzare imprese cha hanno ed avranno valenza fondamentale per l’Aeronautica Militare e per l’Italia“. Al Comandante uscente ha riconosciuto di aver fatto “un lavoro eccellente” e di aver condotto “un’attività di comando intelligente, accurate, efficace ed efficiente“. Al Comandante subentrante ha augurato “un sereno e proficuo lavoro. “Sarai chiamato – ha concluso – a prendere decisioni importanti in un momento di importanza strategica per il Paese nel corso del quale la Forza Armata sarà chiamata a dare il proprio contributo“.

La 46ª Brigata Aerea è un Reparto dipendente dal Comando Squadra Aerea per il tramite del Comando Forze di Supporto e Speciali che svolge, con i suoi velivoli da trasporto C130J Hercules e C27J Spartan, un’ampia gamma di missioni nell’ambito del trasporto aereo, sia di carattere esclusivamente militare – con la partecipazione in tutti i Teatri Operativi che vedono la presenza delle Forze Armate italiane – sia in ambito civile, in concorso con altre agenzie dello Stato, come è avvenuto nel corso dell’emergenza Covid-19, o per soccorsi umanitari, evacuazioni di popolazioni in difficoltà o interventi in caso di calamità naturali.

Fonte e immagini: Ufficio Pubblica Informazione Aeronautica Militare / 46^ Brigata Aerea

Print Friendly, PDF & Email
 

Rispondi