Il 9 luglio 2020, presso l’hangar che ospita la palestra polifunzionale del Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare, si è tenuto il cambio di comando del CSSAM di Vigna di Valle tra il Comandante uscente, Colonnello Giuseppe Lauriola e quello subentrante, Colonnello Rosario D’Auria. L’evento si è svolto in linea con le prescrizioni dettate dall’attuale situazione di emergenza,  alla presenza del Comandante del Comando Aeronautica Militare Roma (COMAER), Generale di Divisione Francesco Cannillo.

Nel discorso di commiato, il Colonnello Lauriola ha tenuto a ringraziare il personale del CSSAM per l’impegno profuso e i traguardi raggiunti nel suo periodo di comando, da settembre 2018 a giugno 2020: “è con profondo orgoglio che mi appresto a cedere, dopo circa due anni, il comando di questo Reparto, anni intensissimi, ricchi di soddisfazioni e risultati, che mi hanno accresciuto sotto il profilo professionale ed umano. I risultati eccezionali che abbiamo conseguito sono la prova vera di una realtà sana che ha dimostrato di poter fare degnamente la propria parte in seno alla Forza Armata”.

Il Colonnello D’Auria, nel discorso d’insediamento ha ringraziato il suo predecessore per l’opera fin qui portata avanti, sottolineando “lo sfidante e stimolante compito di valorizzare al meglio le caratteristiche del singolo, del gruppo, dell’organizzazione orientando tutti alla condivisione e al raggiungimento di obiettivi comuni in un Reparto dove tradizione e innovazione si toccano e integrano alla perfezione”.

A chiusura della cerimonia, il Comandante del COMAER ha ricordato come questa sede ha visto la nascita nel 1904 dell’idroscalo più antico d’Italia e del primo cantiere sperimentale aeronautico per volontà del Maggiore Mario Maurizio Moris, padre riconosciuto dell’aviazione italiana, e la decisione dello Stato Maggiore Aeronautica nel 1964 di coordinare ed accentrare su Vigna di Valle tutta l’attività sportiva agonistica della Forza Armata.

Il medesimo ha ringraziato, infine, il Colonnello Lauriola per aver sempre compiuto il proprio dovere con straordinaria professionalità e instancabile impegno, augurando al contempo un buon lavoro al Colonnello D’Auria e sottolineando, in particolare, la necessità di continuare a individuare strategie di valorizzazione della componente museale e del polo sportivo della Forza Armata, che veicolino sempre più efficacemente valori e simboli dell’Aeronautica Militare.

L’antico idroscalo “Luigi Bourlot” di Vigna di Valle è il luogo in cui ha avuto inizio l’attività aviatoria in Italia: a partire dal 1906 da qui volarono i primi dirigibili militari, e poi gli idrovolanti. Negli anni Sessanta la base venne riqualificata e trasformata in Centro Sportivo e Centro di Raccolta di Velivoli Storici, che nel 1977 diventerà ufficialmente il Museo Storico. Oggi il CSSAM di Vigna di Valle ha il compito di sovrintendere le attività di queste due realtà, chiamate a rappresentare l’immagine della Forza Armata sia a livello sportivo che storico-culturale. Oltre ai suoi compiti istituzionali, il CSSAM fornisce anche supporto logistico al SICRAL (Sistema Italiano per Comunicazioni Riservate e ALlarmi) un importante centro di telecomunicazioni interforze, e il C.T.M. – Centro Tecnico per la Meteorologia.

Immagini: Michele Monteleone

Print Friendly, PDF & Email
 

Rispondi