Qualche settimana fa, abbiamo partecipato ad una “Flight Experience” con Ernest Airlines, volando da Milano Malpensa a Tirana con il nuovissimo Airbus A320 CEO da 180 posti battezzato “Fredrik” recentemente entrato in linea. La nuova macchina si è unita a “Lucas” e “Felix”, garantendo ad Ernest un’immediata espansione del network e offrendo contestualmente la massima sicurezza e confort al passeggero.

Accompagnati da alcuni dirigenti Ernest, abbiamo colto l’occasione per fare il punto delle attività del vettore nel mercato albanese. L’appuntamento è di buon mattino all’Aeroporto di Milano Malpensa. L’alba ci regala dei colori caldi e avvolgenti che risaltano gli eleganti colori di Ernest e offrono ai passeggeri un benvenuto da cartolina.

Ernest Airlines ha ricevuto il nuovo A320CEO tramite ICBCIL, la società di Leasing della Banca Cinese ICBC. Fredrik è il terzo di 20 velivoli Airbus che Ernest intende inserire in flotta entro il 2025. La compagnia prevede per il prossimo anno l’ingresso in flotta di 5 ulteriori A320, e altri 4 nel 2020. Inoltre, Ernest Airlines sarà la prima compagnia aerea italiana a ricevere un A320NEO, un aeromobile che offrirà un ridotto impatto ambientale e che entrerà in linea nel Febbraio 2020.

Ernest Airliners, la compagnia aerea low cost italiana, sin dall’inizio delle operazioni focalizzato i propri servizi sul mercato albanese, diventando ben presto leader dei collegamenti Italia-Albania grazie ad una struttura competitiva e di qualità.

Tirana, capitale dell’Albania in profonda trasformazione, presenta numerose testimonianze tipiche delle epoche ottomana, fascista e sovietica. Gli edifici color pastello circondano il punto principale della città, la piazza Scanderberg, che prende il nome dalla statua equestre di un eroe nazionale. Sul lato settentrionale della piazza si trova il modernista Museo di Storia Nazionale, con testimonianze dalla preistoria al periodo comunista e alle rivoluzioni anticomuniste degli anni novanta.

Secondo i dati dell’Istituto albanese delle statistiche (Instat) di Gennaio 2019, il numero degli italiani che hanno visitato l’Albania nel 2018 è cresciuto del 20 per cento rispetto al 2017, ammontando a oltre mezzo milione di persone. Notevole anche il flusso di visitatori dagli altri paesi dei Balcani e dal nord Europa.

Davanti a questi numeri, si evince il crescente interesse per le imprese italiane di esportare il modello di business e le capacità imprenditoriali tipiche del nostro paese. L’Albania infatti, è una nazione in pieno sviluppo e decisamente proiettata al futuro, che vuole lasciarsi alle spalle gli anni bui che l’hanno accompagnata fino alla fine del ventesimo secolo.

In Albania, il turismo sta diventando sempre più un settore importante per l’economia nazionale con numeri in costante crescita, diventando sempre più un settore importante per l’economia del paese che si conferma una meta tra le favorite del Mediterraneo.

Nel 2017 il numero dei visitatori stranieri è stato di oltre cinque milioni di persone, mentre l’ammontare delle loro spese è stato di circa 1,7 miliardi di euro. Mentre solo nei primi nove mesi del 2018 le entrate dal settore del turismo sono state pari a 1,47 miliardi di euro, 12 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2016.

Cultura, ottimo cibo, shopping, industrie minerarie e agroalimentari; sono tanti i motivi che attirano gli stranieri in terra albanese, con una incidenza importante di turismo, il quale necessita di infrastrutture in quanto mancano porti, strutture per l’accoglienza con spiagge attrezzate e approdi per il diporto.

A sostegno del settore del turismo in Albania, l’Unione europea e la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers) si stanno preparando a finanziare un programma innovativo, teso a ricostruire le strade e gli acquedotti nelle zone turistiche del paese. Il programma prevede inoltre finanziamento alle piccole imprese operanti nel settore del turismo e alla tutela ed al restauro del patrimonio culturale e naturale di quelle aree.

Tirana offre anche ottime opportunita di studio attraverso l’Università Cattolica “Nostra Signora del Buon Consiglio”, che a partire dall’anno accademico 2004-2005, ha visto le prime convenzioni con altre istituzioni italiane tra cui: Università degli Studi di Bari, Università degli Studi Tor Vergata – Roma, l’Università degli Studi di Milano. Negli anni successivi sono seguiti ulteriori rapporti con l’Università degli Studi di Bologna e di Palermo.

Con questi accordi, i partner italiani hanno supportato la nascita di un nuovo polo di formazione universitaria in un Paese in profonda transizione. Le convenzioni hanno previsto il rilascio di titoli di studio riconosciuti da entrambi gli Atenei coinvolti, nelle facoltà di Economia, Scienze Politiche, Scienze Infermieristiche, Fisioterapia e nei corsi magistrali di Medicina, Odontoiatria e Farmacia. Questo fatto rappresenta un elemento molto significativo per l’Albania, che aspira ad entrare nell’Unione Europea, in quanto pone i propri laureati sullo stesso piano dei propri colleghi europei.

Ernest Airliners, sin dall’inizio delle operazioni focalizzato i propri servizi sul mercato albanese, diventando ben presto leader dei collegamenti Italia-Albania grazie ad una struttura competitiva e di qualità.

La compagnia riconferma per l’estate 2019 i collegamenti già attivi con L’Albania, arrivando ad oltre 50 frequenze settimanali che collegano Tirana con Verona, Venezia, Milano Malpensa, Bologna, Pisa, Bergamo e Napoli, aggiungendo al network Roma Fiumicino e Genova.

L’espansione continua anche nel mercato tra Italia e Ucraina, dove Ernest aumenta la frequenze per la stagione estiva, aggiungendo nuove tratte che prima non erano servite da alcun altro vettore. La compagnia inizierà infatti ad operare nuovi voli da Milano Malpensa e Roma Fiumicino per Kharkiv come da Genova verso Kiev.

In totale saranno 11 le rotte operate dall’Italia verso l’Ucraina da sette aeroporti italiani: Bologna, Genova, Milano Bergamo, Milano Malpensa, Napoli, Roma Fiumicino e Venezia, e verso l’Albania da otto aeroporti Italiani: Bologna, Genova, Milano Malpensa, Pisa, Roma Fiumicino, Venezia e Verona.

Il 2019 sarà l’anno di crescita per Ernest Airlines” ha dichiarato Massimo Di Perna, Sales & Marketing Director della Compagnia, “nuovi aerei, aumento delle frequenze, nuove rotte e un’attenzione sempre più focalizzata sulla soddisfazione dei nostri passeggeri rafforzeranno il nostro posizionamento nei mercati di riferimento“.

Aviation Report e l’autore desiderano ringraziare Ernest Airlines e tutto l’equipaggio del nostro volo su Tirana per l’ospitalità e la professionalità con la quale ci hanno accolto a bordo.

Per maggiori informazioni su Ernest Airlines: www.flyernest.com

Testo e immagini: PSC – Piti Spotter Club – www.pitispotterclub.it

Rispondi