Elicotteri Ecureuil H125 Corporate Passengers Transport
@ Airbus Helicopters 2023 / Ned Dawson

40 milioni di ore di volo per la flotta di elicotteri Ecureuil

L’H125 fa parte della robusta e collaudata famiglia di elicotteri Ecureuil di Airbus. Con circa 5.500 elicotteri consegnati in 127 paesi del mondo e 40 milioni di ore di volo accumulate in tutto il mondo, L’Airbus H125 è il leader indiscusso per la sua versatilità nello svolgere diverse tipologie di lavoro, dal trasporto passeggeri alle riprese fotografiche e video passando per il trasporto di carichi esterni e viene utilizzato principalmente per missioni ad alte prestazioni in condizioni elevate e calde. E quando si parla di lavoro aereo e di trasporto di carichi esiste un solo nome: Airbus H125.

Noto per aver battuto il record mondiale per l’atterraggio e il decollo dalla più alta quota, effettuato nel 2005 sul Monte Everest a 8.848 metri (29.029 piedi), un titolo detenuto ancora oggi, l’AS350 B3 ha eseguito anche l’operazione di salvataggio su lunga linea più alta del mondo, l’Lhotse, la quarta montagna più alta del mondo, situata nell’Himalaya, a 7.800 metri (25.590 piedi) nel maggio 2013.

L’H125 è equipaggiato con un motore turboalbero Safran Helicopter Engines Arriel 2D in grado di sviluppare 710 kW / 952 CV di potenza con un’autonomia di 630km ad una velocità 252 chilometri all’ora. La sua cabina garantisce una eccellente visibilità e può essere configurata per trasportare 1 pilota e 6 passeggeri oppure 2 piloti e 4 passeggeri, il tutto con bassi livelli di vibrazioni. L’H125 è in grado di trasportare fino a 1.400 kg (3.086 lb) di carico utile.

L’aumento delle prestazioni in ambienti alti e caldi è stato certificato per migliorare l’OGE (effetto suolo) del soffitto sospeso al massimo peso al decollo (MTOW) fino a 12.600 piedi (fino a 13.400 piedi con BLR FastFin®). Per carichi esterni a 7.000 piedi all’ISA, gli operatori possono guadagnare fino a 140 kg (fino a 190 kg con BLR FastFin® in cabina, l’H125 si è guadagnato la reputazione di vero e proprio cavallo di battaglia multi-missione, diventando uno spettacolo comune negli eliporti, nelle piattaforme di atterraggio degli ospedali, nei centri operativi dei dipartimenti di polizia e negli aeroporti di tutto il mondo.

Con centinaia di certificati di tipo supplementari (STC), l’elegante cabina dell’H125 ha un pavimento piatto che può essere riconfigurato rapidamente e facilmente per varie missioni, tra cui lavoro aereo, antincendio, forze dell’ordine, soccorso e trasporto passeggeri. L’H125 è un elicottero performante e con un’avionica al passo con i tempi e offre ai piloti una maggiore sicurezza e un carico di lavoro ridotto grazie al pannello strumenti del cockpit touchscreen in vetro con Garmin G500H TXi e VEMD (Veicolo e motore multifunzione), sviluppato per Airbus.

Il VEMD consente ai piloti di controllare i principali parametri del veicolo e del motore con un semplice sguardo. Inoltre, la linea di base H125 è ora dotata di un sistema di alimentazione del carburante resistente agli urti, pienamente conforme alle linee guida 27.952 per le operazioni con carico oscillante.

La flotta di elicotteri Ecureuil con una media di 1,5 milioni di ore di volo all’anno, è attualmente gestita da 2.106 clienti in 127 paesi che rappresentano tutte le regioni del mondo. La famiglia Ecureuil è composta dall’H125, l’H130 nel mercato civile, prodotto principalmente per il lavoro aereo, il trasporto passeggeri e i voli d’affari, oltre che per i servizi pubblici e i servizi medici di emergenza (EMS).

Nel mercato militare, l’H125M è particolarmente popolare per la ricognizione armata o l’attacco leggero, nonché come piattaforma di addestramento. Sia la versione civile che quella militare hanno già superato le 40 milioni di ore di volo. La famiglia Ecureuil è così popolare che quasi due elicotteri a turbina su 10 che volano oggi nel mondo ne fanno parte.

Gli elicotteri Ecureuil hanno anche diversi record di altitudine al suo attivo. Il più notevole di questi è stato raggiunto il 14 maggio 2005, quando Didier Delsalle è atterrato sulla vetta del Monte Everest ai comandi di un H125 di serie, l’unico elicottero ad aver mai compiuto questa straordinaria impresa.

Nel 2022 in occasione della consegna del 7000° elicottero Ecureuil, Axel Aloccio, capo del programma Elicotteri leggeri di Airbus Helicopters, aveva detto che “… da quando il primo Ecureuil ha preso il volo nel 1974, questa famiglia di velivoli ha cambiato per sempre il mercato degli elicotteri leggeri e il modo in cui vengono eseguiti i lavori aerei … concepito per essere un elicottero semplice, pratico e competitivo, il segreto del suo successo sta nelle sue eccellenti prestazioni e nella sua incredibile capacità di adattarsi alle esigenze degli operatori.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp