X

 

SOCIAL MEDIA AVIATION REPORT


4 aerei russi abbattuti in Ucraina tra ieri e oggi: è quanto ha dichiarato Kiev

@ Russian MoD

Dopo la notizia di fine dicembre 2023 che riportava la perdita, in un solo giorno, di tre Su-34 russi, oggi Kiev sui suoi canali social ha parlato di 4 aerei russi abbattuti in Ucraina. La difesa aerea ucraina avrebbe abbattuto tre cacciabombardieri Su-34 Fullback e un caccia Su-35S Flanker-E. Lo ha annunciato il comandante dell’aeronautica militare ucraina, Mykola Oleschuk che in prima battuta non ha confermato le zone o le armi utilizzate per abbattere gli aerei russi.

Oleschuk ha successivamente pubblicato una mappa del sistema internazionale di ricerca e salvataggio Cospas-Sarsat con quattro punti radio di emergenza, che indicherebbe le zone dove i piloti russi si sarebbero lanciati, nelle zone di confine delle regioni di Donetsk e Luhansk. Secondo questa mappa i 4 aerei russi abbattuti in Ucraina sarebbero stati tutti a portata di tiro dei sistemi di difesa aerea disponibili nell’arsenale ucraino. L’aviazione tattica russa di norma, opera in formazioni con un caccia Su-35 e due cacciabombardieri Su-34.

Le autorità di Mosca non hanno ancora confermato le perdite dei 4 aerei russi abbattuti in Ucraina, e al momento non si è in grado di verificare in modo indipendente le affermazioni ucraine. Il canale russo Fighterbomber su Telegram, molto vicino alle Forze Aerospaziali Russe, ha segnalato la perdita di un Su-35, con il pilota che si sarebbe lanciato, ma ha affermato che i tre Su-34 sarebbero rientrati alla base senza problemi. Inoltre dichiara che la mappa pubblicata da Kiev non avrebbe nessuna validità poiché i piloti russi non utilizzerebbero quel sistema di comunicazione in caso di emergenza. Il pilota russo del Su-35 abbattuto avrebbe contattato il suo comando tramite il suo cellulare personale.

Se gli abbattimenti venissero in qualche modo confermati, i Su-34 persi da Mosca in Ucraina sarebbero ora 28, secondo le fonti OSint, e dopo i 30 velivoli d’attacco Su-35 Frogfoot sarebbe il secondo modello di aereo ad aver subito le maggiori perdite. I Su-35S persi da Mosca dovrebbero essere 5 o 6. Come abbiamo detto più volte, i numeri non possono essere, però, confermati.

Con questi ulteriori Su-34 abbattuti in Ucraina, a conti fatti le prestazioni del Fullback nella guerra tra Mosca e Kiev sono state in gran parte scarse e l’aereo non avrebbe avuto performance all’altezza delle sue presunte capacità. A testimonianza di questa teoria. come abbiamo detto più volte, ci sarebbero anche i sistemi GPS civili trovati attaccati ai cruscotti dei Su-34 precipitati, sistemi civili utilizzati per compensare i loro insoddisfacenti sistemi GPS integrati.

In Siria i Su-34 russi hanno avuto buone performance intervenendo in modo sostanziale nella guerra civile siriana dove, però, non c’era una seria minaccia antiaerea di cui parlare, ma hanno avuto molti più problemi a combattere nello spazio aereo conteso dell’Ucraina. Come l’altro potente caccia russo Su-35S Flanker-E, i Su-34 Fullback sono macchine preziose per l’aviazione militare di Mosca e Sukhoi ne dovrebbe costruire una dozzina circa all’anno, anche se i numeri non sono confermati.

Seguiteci anche sul nostro nuovo canale WhatsApp

Redazione di Aviation Report: Dalla redazione di Aviation Report // From editorial staff

Il nostro sito utilizza solo cookies tecnici e di funzionalità.

Leggi tutto