Mentre Boeing sembra annaspare tra i problemi del 737 MAX e i ritardi del 777X Airbus continua ad attirare clienti verso i propri prodotti, anche in terra statunitense. Infatti Airbus e Spirit Airlines hanno siglato una Lettera d’Intenti (Memorandum of Understanding) per l’acquisizione da parte del vettore americano di fino a 100 aeromobili della famiglia A320neo. Spirit ha annunciato la propria intenzione di effettuare ordini fermi per un mix di A319neo, A320neo e A321neo al fine di rispondere alle future esigenze della propria flotta.

Questo nuovo ordine costituisce un’ulteriore pietra miliare per Spirit“, ha dichiarato Ted Christie, Presidente e CEO di Spirit Airlines. “Questi aeromobili aggiuntivi verranno utilizzati per sostenere la crescita di Spirit man mano che aggiungeremo nuove destinazioni ed espanderemo il nostro network negli Stati Uniti, in America Latina e nei Caraibi. Siamo impazienti di lavorare con i nostri preziosi partner di Airbus per finalizzare il nostro accordo.

La Famiglia A320 di Airbus si è rivelata una solida piattaforma per rafforzare il notevole successo di Spirit nel corso degli ultimi anni“, ha dichiarato Christian Scherer, Chief Commercial Officer di Airbus. “Lo spirito entusiasta e la costanza che il vettore dimostra nei confronti della Famiglia A320neo è molto gratificante e siamo felici di contribuire alla crescita continua del team di Spirit per molti anni a venire.

Spirit è un vettore low cost in rapida crescita nelle Americhe con sede a Miramar, in Florida. Dotata della più ampia cabina a corridoio singolo oggi nei cieli, la Famiglia best seller A320neo, che comprende l’A319neo, l’A320neo e l’A321neo, consente di ridurre i consumi di carburante di almeno il 20% e riduce del 50% il rumore rispetto agli aeromobili delle generazioni precedenti grazie alle più recenti tecnologie, fra le quali motori di nuova generazione e Sharklet. Alla fine di settembre 2019 la Famiglia A320neo contava oltre 6.650 ordini fermi da parte di quasi 110 clienti in tutto il mondo.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi