Sabato 21 Febbraiop 2015, ancora un trasporto sanitario d’urgenza per l’Aeronautica Militare. Corsa contro il tempo per un C-130J della 46ª Brigata Aerea di Pisa per trasferire da Bari a Roma un bimbo di quattro mesi per urgenti cure mediche presso l’Ospedale Bambin Gesù.

La Prefettura di Bari ha informato della necessità la Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha richiesto il trasporto sanitario d’urgenza.La Sala Situazioni dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare ha immediatamente disposto l’impiego del C-130J della 46^ Brigata Aerea di Pisa.

Il C-130J è decollato da Pisa poco prima della mezzanotte e dopo una prima sosta a Roma Ciampino è giunto a Bari intorno alle 2:30; qui, ha imbarcato sia l’ambulanza con il piccolo che un’auto con l’equipe medica al seguito.Intorno alle 5:00 il velivolo è atterrato a Ciampino e l’ambulanza ha potuto proseguire verso l’Ospedale Bambin Gesù. Il C-130J è poi rientrato a Pisa poco prima delle 8.

Ricordiamo che i trasporti sanitari d’urgenza come questo sono assicurati dall’Aeronautica Militare 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno. Con velivoli C-130J la 46^ Brigata Aerea, è l’unica istituzione in grado di trasportare quei pazienti che, per condizioni mediche particolarmente gravi, debbano essere imbarcati insieme ad ambulanze dotate di attrezzatura speciale.

Fonte: UPICOM Aeronautica Militare
Photo credits: Archivio Aviation Report

Rispondi