Tre nuovi General Atomics MQ-9A Reaper UAV (Unmanned Air Vehicles) saranno a breve acquistati dall’Armée de l’Air nel 2015.

L’annuncio è stato fatto dal Ministro della Difesa francese Jean-Yves Le Drian, il 2 Gennaio 2015, durante la sua visita alla base aerea Base Aerienne 101 Niamey in Niger.
Le Drian ha confermato anche l’acquisizione di un sistema completo di tre velivoli e una stazione di controllo a terra. Attualmente l’Armée de l’Air utilizza due MQ-9A Reapers entrambi basati a Niamey con l’Escadron de Drones 1/33 (ED.1/33) ‘Belfort’ distaccato in Africa nell’ambito dell’Operazione Barkhane.

L’Operazione Barkhane, lanciata a Luglio 2014, è intesa come la continuazione dell’Operazione Epervier, in Chad, e dell’Operazione Serval nel Mali. L’obiettivo è quello di combattere il terrorismo islamico nelle regioni africane dello Sahel e prevede al momento un contingente francese di circa 3000 uomini e donne basati a N’Djamena, capitale del Chad.

Il terzo (primo dei tre acquistati) Reaper dovrebbe essere operativo a Naimey per la fine di Marzo 2015. Questo incremento di unità del velivolo MQ-9A rientra nel programma francese di acquisto di almeno 12 esemplari del drone americano previsto nel periodo 2014-2019, soprattutto per far fronte all’incremento di richiesta di utilizzo del mezzo nelle operazione in Africa.

Fonte e photo credits: Armée de l’Air, ECPAD

Rispondi