Come annunciato ieri 30 Agosto 2016, la Sukhoi Company ha consegnato un altro batch di caccia multiruolo Su-34 al Ministero della Difesa russo, in accordo con le consegne stabilite per il 2016. I caccia SU-34 Fullback sono decollati dall’aeroporto del costruttore russo a Novosibirsk diretti alle loro basi aeree.

L’ordine di acquisto della Russia, dovrebbe riguardare circa 150-200 caccia multiruolo Sukhoi SU-34 con le consegne da completarsi entro il 2020. Il primo contratto è stato concluso nel 2008, un secondo accordo per 92 aerei è stato siglato nel 2012. Ad oggi dovrebbero essere stati consegnati circa 100 caccia.

Il caccia multiruolo Sukhoi SU-34 ha una capacità di trasportare un carico bellico fino ad otto tonnellate, ha una velocità massima di circa 1,900 Km/h e un raggio d’azione di 4,000 chilometri. Le forze aeree Russe hanno già utilizzato con successo questo aereo in combattimento, durante le operazioni sulla Siria.

Questi ultimi nuovi aerei vanno ad aggiungersi ai più di 30 nuovi aerei ed elicotteri che sono già stati consegnati, dall’inizio del 2016, alle unità di volo delle Russian Aerospace Defense Forces. Tra questi: Su-35, Su-30SM, Su-34, Mi-8AMTSh, Mi-28N e Ka-52.

Oltre agli assetti aerei sono state consegnate, dall’inizio del 2016, anche più di 30,000 nuove munizioni ed armamenti di vario genere per i caccia e gli elicotteri.

Nel frattempo le Russian Aerospace Defense Forces continuano ad addestrare i propri equipaggi in maniera piuttosto serrata. Ieri 50 caccia, facenti parte delle unità di volo del distretto militare meridionale, hanno portato a termine un attacco aereo di massa durante un’esercitazione di prontezza al combattimento presso il poligono Ashuluk vicino ad Astrakhan nel sud della Russia.

Sukhoi Su-27 Flanker, Su-30SM Flanker-C, Su-24M Fencer, Su-34 Fullback e Su-25SM Frogfoot sono stati impegnati in questa esercitazione che li hanno visti utilizzare razzi, bombe e i cannoni di bordo contro obiettivi simulati a terra quali colonne blindate, shelter corazzati e posizioni di artiglieria .

SU-27 Flanker

© Mikhail Metzel/TASS

Questa esercitazione, insieme ad altre che si sono svolte o si stanno svolgendo nei distretti militari del centro e dell’ovest della Russia, rientra nella preparazione alle più grandi manovre previste sempre quest’anno nella regione del Caucaso.

Rispondi