Pochi giorni fa si è conclusa la Staff Assistance Visit (SAV) effettuata dal NATO FAC Capabilities and Standardization Team dell’Allied Air Command (AIRCOM) di Ramstein (Germania), per la valutazione periodica della conformità agli standard NATO dell’intero iter addestrativo dei Forward Air Controllers (FAC) sviluppato dal Comando Corsi Aerocooperazione dell’Istituto interforze di Guidonia.

Il team della NATO ha esaminato ogni aspetto logistico, organizzativo, didattico e addestrativo dei corsi FAC e tutte le capacità messe in campo dalla Scuola di Aerocooperazione per mantenere il più elevato livello di standardizzazione formativa. Durante la visita sono state esaminate e testate le capacità e le potenzialità espresse dal simulatore della Scuola, in termini di realismo, immersione, qualità degli scenari, integrazione con le risorse umane e fedeltà tecnica.

I valutatori hanno apprezzato le capacità di pianificazione e condotta delle complesse missioni di Close Air Support virtuali e reali, che prevedono l’impiego di sistemi ed equipaggiamenti necessari per il puntamento, il marcamento e la designazione di bersagli.

Un risultato che conferma il notevole livello qualitativo raggiunto dalla Scuola di Aerocooperazione in termini di offerta formativa e che pone in evidenza quanto fondamentale sia stato il lavoro di sinergia e condivisione di intenti condotto con la collaborazione del Centro Innovazione della Difesa dello Stato Maggiore della Difesa, il Centro di Formazione Aviation English dell’Aeronautica ed i Reparti delle Forze Armate che a loro titolo hanno inviato proprio personale in supporto.

La Scuola di Aerocooperazione è l’Istituto militare interforze di formazione specialistica e valenza tecnico-operativa nel campo dell’interpretazione di immagini telerilevate (aeree e satellitari) ed in quello della cooperazione aeroterrestre e aeronavale. Gli iter formativi/addestrativi per Interprete di immagini SAR e Forward Air Controllers hanno ottenuto anche la certificazione NATO. Per la formazione e qualificazione dei Forward Air Controllers, il comandante della Scuola è la “National Certification Authority”.
I corsi della Scuola di Aerocooperazione sono aperti, oltre che al personale militare delle Forze Armate, anche a personale esterno all’Amministrazione della Difesa ed al personale militare della NATO e dei Paesi partecipanti al programma internazionale di Partenariato per la Pace (PfP – Partnership for Peace), previa autorizzazione dello Stato Maggiore Difesa.

Fonte: Ministero della Difesa

Rispondi