I primi voli di ricognizione sulla Siria sono iniziati oggi 8 Settembre 2015. Una pattuglia di caccia Rafale è decollata da una base nel Golfo Persico per eseguire la prima missione “ISR” sulla Siria.

La missione odierna è durato più di 6 ore e 30 minuti, grazie all’intervento di un aereo cisterna C-135. Con i loro pod “RECO NG”, che consentono di riprendere immagini, video e informazioni sia di giorno che di notte, i Rafale sono stati in grado di acquisire informazioni sul gruppo terroristico ISIS e rafforzare la valutazione sulla situazione sul campo.

Queste missioni aeree francesi rientrano nell’ambito dell’operazione, Inherent Resolve, della coalizione contro ISIS, e completano un range di missioni dell’operazione francese “Chammal”. Come con i voli effettuati in Iraq i Rafale francesi sono integrati nell’Air Task Order, il piano di volo di tutti gli aerei della coalizione, sviluppato dal Combined Air Operation Center alleato ad Al Udeid in Qatar, dove sono schierati i soldati francesi.

Fonte: Armée de l’Air

Rispondi