Raytheon e Finmeccanica hanno presentato la propria soluzione, basata sul velivolo T-100 (derivato dall’Aermacchi M-346 di Finmeccanica), nell’ambito della gara per il programma “T-X” per il sistema di addestramento avanzato dei piloti della Forza Aerea degli Stati Uniti. Una soluzione di ultima generazione completamente integrata che vede Raytheon, una delle più importanti aziende al mondo nel settore dell’addestramento e dei sistemi avionici, nel ruolo di prime contractor, insieme a Finmeccanica, CAE USA e Honeywell Aerospace come principali partner.

La soluzione presenata è pienamente rispondente alle attuali esigenze di contenimento dei budget ed è a basso rischio, coniuga le esperienze acquisite dal velivolo italiano, già provato sul campo, con una serie di nuove tecnologie per l’addestramento completamente integrate.

Attualmente sono circa 45.000 piloti ed equipaggi di volo militari che hanno guadagnato le ali con i sistemi di addestramento progettati, sviluppati e resi operativi dai componenti del Team guidato da Raytheon. La soluzione offerta alla United States Air Force integra il velivolo T-100, una variante avanzata dell’Aermacchi M-346, con un sistema di addestramento a terra all’avanguardia.
Il T-100 / M-346 offre elevate prestazioni in volo e il suo sistema di simulazione tattica immerge gli allievi piloti in uno scenario di missione estremamente realistico. Il velivolo italiano, su cui si basa il T-100, è già operativo e utilizzato per l’addestramento dei piloti che volano sui più avanzati velivoli di prima linea in tutto il mondo, ed è stato acquistato da Italia, Singapore, Israele e Polonia.

Honeywell Aerospace fornirà i due motori F124 per il T-100 attraverso la joint venture con International Turbine Engine Company (ITEC). Con oltre 800.000 ore di volo per tutta la famiglia di motori turbofan F124/F125, l’F124 offre il miglior rapporto spinta-peso nella sua classe, una comprovata affidabilità e una elevata efficienza.

Fonte: Comunicato Finmeccanica-Raytheon

Rispondi