Tutte e tre le varianti dell’F-35 Joint Strike Fighter in uso presso il 461st Flight Test Squadron sono andate in volo simultaneamente in formazioni composte da quattro e sei velivoli per testare i sistemi di comunicazione tra gli aerei, anche se in diversa configurazione. Il 461st FLTS e il Joint Strike Fighter Combined Test Force basati presso la Edwards AFB sono impegnati nel condurre e sviluppare i test di operatività su tutte e tre le versioni dell’F-35  i modelli A, B e C.

L’F-35 dispone di data links allo stato dell’arte che gli permettono lo scambio di dati e informazioni tra aerei e piattaforme di comando e controllo aeree o di terra.

Uno di questi data link è il Multifunction Advanced Data Link utilizzato per condividere e scambiare le informazioni sui eventuali pericoli ed obiettivi in aria come al suolo per massimizzare ed ottimizzare le azioni di attacco o difesa. Questo sistema è di importanza vitale soprattutto durante le missioni di ricerca e soppressione delle difese aeree nemiche. Il MADL è quindi un sistema di scambio dati ad alta velocità che permette la trasmissione dei dati in sicurezza e riservatezza per coordinare le tattiche di ingaggio degli obiettivi in tutti gli scenari operativi.

Il pacchetto di sensori e data link ad alta tecnologi a bordo dell’F-35 permettono al velivolo una elevata capacità di “awareness” sullo scenario aereo e terrestre come una estrema capacità di raccolta e distribuzione delle informazioni, come nessun altro caccia attualmente in servizio, permettendo così al pilota un decisivo vantaggio rispetto agli avversari.

La capacità di avere un quadro comune del campo di battaglia garantisce la massima interoperabilità tra i caccia di 4° e 5° generazione. L’F-35 ha una capacità incredibile di controllare l’intera situazione tattica ed è in grado di condividere questa immagine con tutte le forze coinvolte nella missione contribuendo in maniera decisiva a massimizzare la letalità e la sopravvivenza e riducendo al minimo i rischi.

Ricordiamo che lo Joint Strike Fighter è stato sviluppato per affiancare e sostituire le flotte di caccia quali F-16, A-10, F/A-18, AV-8B e Tornado.

Rispondi