La portaerei classe Nimitz USS Abraham Lincoln (CVN 72) ha imbarcato la versione per la US Navy del nuovo caccia Lockheed Martin F-35C per una serie di test con decolli e appontaggi con la catapulta e gancio di arresto.

I velivoli interessati nei test erano inquadrati del reparto Strike Fighter Squadron 101 (VFA 101) “Grim Reapers”, proveniente dalla base aerea di Eglin in Florida ed è ad oggi il reparto addestratvio per l’F-35C.

Il caccia imbarcato F-35C è ancora in una fase di test e non è pienamente operativo. Il VFA 101 si è imbarcato per condurre le qualificazioni all’uso del ponte di volo, tramite decolli ed appontaggi, per qualificare i piloti, il personale della manutenzione e i landing signal officers. Le attività di volo dell’F-35C è stata anche un’opportunità per il personale della portaerei Abraham Lincoln per lavorare con il nuovo caccia della Marina USA.

Secondo la tabella di marcia del F-35 Lightning II Pax River Integrated Test Force, la versione F-35C dovrebbe raggiungere la IOC – Initial Operational Capacity nel 2018.

Il Joint Strike Fighter Fleet Integration Office ha dichiarato che l’F-35C introdurrà capacità aeronautiche avanzatissime presso i Navy Carrier Air Wings, consentendo ai Carrier Strike Groups e alla flotta USA di impegnare e sopravvivere in modo efficace ad una vasta gamma di minacce in rapida evoluzione.

Fonte e photo credits: US Navy, Mass Communication Specialist 1st Class Josue Escobosa/Released

Rispondi