La settimana che si sta per concludere ha fatto registrare diverse pietre miliari nel programma Joint Strike Fighter.

In un nebbioso lunedi 12 Dicembre, 2 F-35I Adir israeliani giunti a Cameri lo scorso 8 dicembre dopo aver fatto scalo a Lajes nelle Azzorre e provenienti dagli Stati Uniti, hanno lasciato la F.A.C.O. per la loro destinazione finale in Israele.

AS-1 e AS-2 (S è la sigla attribuita ad Israele) sono giunti presso l’aeroporto novarese pilotati da personale statunitense e con le insegne americane. Gli F-35I, numeri di serie 901 e 902, hanno raggiunto la loro base di Nevatim dove sono stati accolti dalle massime autorità del paese, giornalisti e personale autorizzato.

Con l’applicazione delle coccarde delle IDF, gli “Adir” sono stati ufficialmente presi in carico dall’Aviazione di Israele che il giorno dopo ha portato entrambi in volo questa volta pilotati da aviatori israeliani. Le macchine saranno ora sottoposte ad una “customizzazione” locale per poi essere dichiarate operative nel Dicembre del prossimo anno.

Gli F-35 italiani dell’Aeronautica Militare

Nel corso della stessa giornata hanno raggiunto la rinnovata base di Amendola, sede del 32° Stormo, 2 F-35A Lightning II prodotti presso la F.A.C.O. di Cameri e qui presi definitivamente in consegna dall’Aeronautica Militare che diventa così la prima forza europea ad immettere il servizio l’F-35 Lightning II.
AL-5 (32-05) e AL-6 (32-13), sono i primi JSF ad essere consegnati al 32° Stormo, il capofila dei gruppi di volo ai quali sono destinati i velivoli stealth di 5^ generazione. Piloti d’eccezione i Comandanti del 32° Stormo e del 13° Gruppo.

L’Italia è la prima forza aerea non americana ad annoverare nel suo organico i primi aerei operativi di 5^ generazione. La nostra forza armata, seppur con il consueto basso profilo, aggiunge un tassello ai già numerosi che ha siglato di propria mano nel programma JSF.
Un programma comunque impegnativo per i costi e le sfide operative che ora l’attendono per operare al meglio la nuovissima macchina e sfruttarne tutte le potenzialità.

Gli F-35A ad Amendola saranno ospitati presso le nuove infrastrutture d’avanguardia progettate e realizzate adottando particolari ed innovative soluzioni ingegneristiche e tecnologiche ed affiancheranno gli APR – aeromobili a pilotaggio remoto Predator assetti altamente operativi già in dotazione al 32° Stormo.

Ricordiamo che è italiano il primo JSF prodotto al di fuori degli Stati Uniti. Sempre italiana la prima macchina ad effettuare una traversata oceanica (AL-1), nessuno ci aveva provato in precedenza; non solo, il volo intercontinentale ha visto ai comandi un pilota italiano.
Due piloti italiani hanno consegnato al 32° Stormo e 13° Gruppo le prime macchine operative (gli aerei israeliani sono stati pilotati da americani, come già riportato poc’anzi).

Serial Code Type CN Unit Status First flight Comment PreviousID
MM7332 32-01 F-35A AL-1 FACO Cameri Active 7-sep-15 TDY 62nd FS/58th FW at Luke AFB (USA) USA 12-5062
MM7333 32-02 F-35A AL-2 FACO Cameri Active 15-jan-16 TDY 62nd FS/58th FW at Luke AFB (USA) USA 12-5063
MM7334 32-03 F-35A AL-3 FACO Cameri Active 22-mar-16 TDY 62nd FS/58th FW at Luke AFB (USA) USA 12-5064
MM7335 32-04 F-35A AL-4 FACO Cameri Active 19jul16 TDY 62nd FS/58th FW at Luke AFB (USA) USA 13-5084
MM7336 32-05 F-35A AL-5 FACO Cameri Active 19jul16 TDY 13th Group/32nd Wing at Amendola AFB (ITA) USA 13-5085
MM7337 32-13 F-35A AL-6 FACO Cameri Active 20-sep-16 TDY 13th Group/32nd Wing at Amendola AFB (ITA) USA 13-5086
MM7357 32-07 F-35A AL-7 FACO Cameri Testing 29-nov-16 Currently at
Cameri F.A.C.O. (ITA)
USA 14-5108
…. …. F-35A AL-8 FACO Cameri On order USA 14-5109
…. …. F-35B BL-1 FACO Cameri On order
…. …. F-35B BL-2 FACO Cameri On order

Joint Strike Fighter

Ma c’è dell’altro in questa settimana che è doveroso ricordare. Ricorrono 16 anni dal primo volo del dimostratore X-35C e 10 dal primo volo “ vero” di un F-35A di pre-produzione. Il 16 dicembre 2000 infatti, debuttò in volo il dimostratore X-35C, la versione per portaerei con le ali maggiorate, mentre il 15 dicembre di 10 anni fa volò il primo Lockheed Martin F-35A Lightning II Joint Strike Fighter.

Da allora, il programma più controverso e costoso dell’aviazione di tutti i tempi ha percorso una lunga, complicata ed irta di ostacoli strada. Sono circa 200 i jets prodotti per diverse forze aeree internazionali, con la I.O.C. dichiarata da Marines, USAF e …. Aeronautica Militare Italiana. Israele ha ricevuto i suoi primi 2 aerei, ma entreranno in linea solo tra un anno.

Mentre il 10° lotto di produzione a basso ritmo del programma JSF (LRIP 10) è stato in qualche modo siglato e comprende 90 aerei tra i quali un F-35A ed un F-35B per l’Italia, entro poche settimane anche l’ultimo F-35A prodotto nel 2016, lo MM7357 (AL-7), lascerà la F.A.C.O. (Final Assembly and Check-Out) per raggiungere a sua volta il 32° Stomo.

Con le fotografie di uno dei dimostratori del programma JSF (un dimostratore X-35B STOVL), di un “vero” Jump Jet” della RAF e con le immagini dei nostri 7 aerei sin qui assemblati, idealmente ripercorriamo il lungo e tortuoso volo dell’F-35 dai suoi primi prototipi alle macchine serie.

Testo: Gianluca Conversi
Immagini: Gianluca Conversi, Angelo Donato Tornotti

A proposito dell'autore

Nato a Parma, vive a Brescia. Grande appassionato di fotografia aeronautica e sportiva, annovera un passato da radiocronista sportivo per alcune radio private emiliane. Collabora come fotografo sportivo con l’associazione Oldmanagency. Si occupa di processi aziendali i e formazione presso una multinazionale leader nei settori del trasporto internazionale e logistica integrata.

Post correlati

Rispondi