Intensa operatività per gli equipaggi di volo del 2° Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania, che ha visto impegnato in attività di ricerca e soccorso un ATR-42MP e due elicotteri AW-139.Alle ore 16.40 circa di sabato 6 settembre con la richiesta di intervento disposta dalla Centrale Operativa del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto della Guardia Costiera e coordinata dal Centro di Soccorso Marittimo Secondario della Direzione Marittima di Catania, per una missione di soccorso a presunti barconi con migranti a bordo a 150/200 miglia a sud-est dalle coste catanesi.

Dopo circa sei ore di pattugliamento il velivolo ha fatto rientro nella Base Aeromobili della Guardia Costiera di Catania, per poi riprendere alle prime luci dell’alba le ricerche ai presunti migranti con una seconda sortita di altrettante ore di volo. Ridecollato alle ore 5.20 circa della domenica alla volta della stessa zona di ricerca l’aeromobile ha intercettato il barcone, che nel frattempo è stato affiancato da unità maltesi. Sul posto sono state inviate motovedette della guardia costiera per l’assistenza ed il trasbordo dei migranti.
Sempre alle prime luci dell’alba di domenica ore 5.50 circa è decollato dalla base etnea un elicottero AW-139 per l’emergenza maltempo sul Gargano, su disposizioni della Centrale Operativa del Comando Generale. Il velivolo ha effettuato diverse sortite di volodall’aeroporto di Bari.

Inoltre, sempre domenica 7 settembre un secondo elicottero AW139 è decollato alla volta della Sardegna per prendere parte a partire dal 9 settembre ad una vasta esercitazione internazionale di ricerca e recupero di persone disperse a mare denominata “Squalo 2014”, organizzata dalla Direzione Marittima di Cagliari e inserita nell’ambito degli accordi internazionali Sar Med/Occ fra Italia, Francia e Spagna l’esercitazione è finalizzata a testare e perfezionare i sistemi di sicurezza nell’eventualità di ammaraggio di un aeromobile in difficoltà.

Fonte e photo credits: Capo Sezione Relazioni Esterne Base Aeromobili Guardia Costiera – Catania – CF M. Ridolfo

Rispondi