Come riportato da Aviation Week un esemplare di F-35 è stato sottoposto a test climati estremi per certificare la possibilità di utilizzo del velivolo in ogni angolo del mondo.

Un F-35B proveniente dall’F-35 Patuxent River Integrated Test Force in Maryland è stato sotto posto ai test climatici presso lo U.S. Air Force 96th Test Wing’s McKinley Climatic Laboratory ubicato presso la Eglin Air Force Base in Florida. Il velivolo BF-05 è arrivato ad Eglin a Settembre 2014 e i test sono durati circa 6 mesi.
Questo particolare laboratorio supporta i test, in condizioni climatiche estreme, dei sistemi d’arma per assicurare il loro corretto funzionamento in tutte le condizioni meteo che i piloti potrebbero trovare nel mondo. Qui possono essere riprodotte temperature che vanno dai -40 gradi fino ai 120 gradi, e possono essere simulate anche condizioni di pioggia, neve, ghiaccio, nebbia ed umidità.

Per l’F-35 questo è molto importante anche perchè le 13 nazioni coinvolte nello sviluppo del programma sono sparse sul globo con condizioni che posso passare dal caldo umido dell’Australia fino al freddo gelido ed artico del Canada o della Norvegia.

test climatici per F-35 JSF Lightning II

Testo: Stefano Monteleone
Fonte: Aviation Week
Immagini: Lockheed Martin/Andy Wolfe

2 Risposte

Rispondi